Aprono i Villaggi Olimpici di Torino 2006

gennaio 31, 2006 in Sport da Redazione

Aprono il 31 gennaio, prima dell’arrivo dei 5.000 atleti e officials, i tre Villaggi Olimpici di Torino 2006. All’apertura del Villaggio di Torino, situato nell’area del Lingotto, saranno presenti il direttore generale del TOROC Cesare Vaciago, il sindaco del Villaggio Olimpico e membro del CIO, Manuela Di Centa e i “vicesindaci” Piero Gros (Sestriere) e Maurizio Damilano

(Bardonecchia).

Per partecipare all’apertura ufficiale del Villaggio Olimpico di Torino i media accreditati possono ricevere il “media guest pass” presso il centro media dell’Olympic Village di Torino (responsabile media: Maria Berlinguer) lasciando in deposito il proprio accredito.

Il villaggio, progettato dagli architetti Camerana e Rosental, si estende per 100.000 metri quadri e ospiterà 2500 persone, tra atleti e tecnici. La struttura include un centro logistico, servizi medici, negozi, ristoranti, palestre e sale d’accoglienza per gli atleti e il loro staff, oltre ad un’ampia area di parcheggio.

Dopo i Giochi Olimpici il villaggio entrerà a far parte del patrimonio cittadino diventando un complesso residenziale e ospitando, nella parte internazionale, strutture di formazione e ricerca.

Cerimonia dell’alzabandiera Olimpica e Paralimpica

Sempre domani in tutte le Istituzioni Scolastiche del Paese, con eventi di particolare rilievo che interesseranno, in contemporanea, Roma e Torino, si svolgerà la cerimonia dell’alzabandiera Olimpica e Paralimpica. In rappresentanza di tutte le scuole del Piemonte, l’Istituto torinese “Carlo Grassi” innalzerà le due bandiere fornite dal TOROC, manifestando con ciò la propria vicinanza agli atleti provenienti da tutto il mondo che si impegneranno nelle Olimpiadi Invernali e nei Giochi

Paralimpici.

Alla cerimonia parteciperanno il sottosegretario all’Istruzione, senatore Maria Grazia Siliquini, il presidente del TOROC Valentino Castellani e l’assessore per il turismo e lo sport della Regione Piemonte Giuliana Manica.

Alla celebrazione di Roma, che si svolgerà in contemporanea all’idroscalo di Ostia, saranno presenti il Sottosegretario ai beni culturali e Supervisore ai Giochi Mario Pescante e il Presidente del comitato paralimpico italiano Luca Pancalli,

Con queste cerimonie, la Scuola intende esprimere la propria partecipazione allo storico evento sportivo e culturale, che assume a Torino ed in Piemonte un significato di particolare intensità e coinvolgimento, coronando un anno denso di iniziative atte a stimolare l’attivo coinvolgimento dei ragazzi ad una manifestazione che non è solo sportiva ma anche simbolo di pace, fraternità,

solidarietà, impegno culturale.

di redazione