Amore dove sei?

febbraio 13, 2001 in Musica da Redazione

Alzi la mano chi nelle calde giornate estive non ha sentito in televisione o per radio questi versi: “cos’è successo sei cambiata non sei più la stessa cosa”. Sì, questi pochi versi sono parte del ritornello della canzone dell’estate, “Qualcosa di grande”, un vero e proprio tormentone che ha portato alla ribalta un giovane gruppo bolognese: i Luna Pop.

La band è formata da cinque giovani che già l’altra estate si erano fatti conoscere con una bella canzoncina, “50 special”, allegra e orecchiabile, una di quelle tipiche canzoni estive che ti rimangono in testa per anni senza che riesci a scordartele. E’ forse proprio questo uno dei meriti dell’emergente gruppo bolognese: il saper fare bene della musica commerciale.

Sanno di non essere dei grandissimi artisti, dei cantanti impegnati, ma riescono a fare delle belle canzone che rimangono nella mente degli ascoltatori. Probabilmente è stato questo il segreto del successo di “Squarez”, primo album del gruppo, che quest’estate, guidato appunto dal singolo “Qualcosa di grande”, ha scalato la classifica italiana, restando per lungo tempo proprio in vetta e superando artisti più famosi, uno per tutti Bon Jovi.

Ascoltando l’album, quasi sempre ci si trova davanti a canzoni che parlano d’amore, quasi sempre, per altro, un amore perso o che si sta cercando. Un amore che non si riesce a raggiungere completamente, proprio come succede agli adolescenti, mai comunque un vero e proprio amore tormentato e problematico. L’unica canzone che si distingue dalle altre è proprio “Qualcosa di grande”, che racconta di un amore quasi ossessivo.

Canzoni come “Vorrei” oppure “Un giorno migliore” raccontano, invece, proprio di un amore che potrebbe dare molto, ma non riesce a sbocciare. “Vorrei”, tra l’altro, è una delle canzoni più belle dell’album, una ballata lenta che si distingue dalle altre sia per la sua dolce melodia, sia per il suo testo breve ma molto intenso.

Non è tuttavia un album che parla solo d’amore: l’altro tema trattato è quello del divertimento e della spensieratezza, anch’esso del resto molto legato ai giovani. L’argomento viene affrontato soprattutto in “50 special”, che è proprio l’inno alla spensieratezza e al dolce fare niente del gruppo bolognese.

Il motivo del successo dei Luna Pop? Boh! Forse solo che sono cinque normalissimi ragazzi, innamorati della musica e cresciuti ascoltando gli Oasis, ma con la giusta convinzione che non arriveranno mai ai livelli dei loro miti.

http://www.lunapop.com

di Sonia Paolin