Alpi e Mestieri

febbraio 11, 2002 in Enogastronomia da Redazione

25405(1)Alpi e Mestieri/Alpes et Métiers è un viaggio interattivo alla scoperta delle attività artigiane d’eccellenza, valorizzate nel loro contesto culturale e naturalistico.

Un progetto di comunicazione per le regioni transfrontaliere, con cui la Camera di commercio di Torino – in collaborazione con la Chambre de Métiers des Alpes Maritimes e con il supporto dell’Unione Europea e della Regione Piemonte, nell’ambito del programma Interreg II – ha inteso promuovere un intervento di valorizzazione dei mestieri artigiani tradizionali delle Alpi.

Il legno lavorato a Saluzzo e in Val Varaita, la pietra di Luserna, la ceramica di Castellamonte, il formaggio Castelmagno e l’olio della Taggiasca sono il filo conduttore di 5 percorsi ricchi di testi, immagini e video attraverso tradizioni secolari che si rinnovano nel tempo. L’obiettivo è dare nuovo stimolo ad attività che vantano origini ancestrali e caratterizzano il tessuto economico e relazionale delle Alpi Occidentali: un territorio che ha sempre avuto un ruolo centrale per la cultura europea.

La campagna per la promozione dell’immagine delle regioni transfrontaliere include:

  • la produzione di 10 film (5 di parte italiana, 5 di parte francese) per la televisione in versione bilingue, disponibili su VHS e DVD;

  • la produzione di un CD-Rom, che arricchisce la parte video con informazioni e mappe o la creazione del sito web: www.alpiemestieri.it.

    Arti e Mestieri – Il programma della presentazione

    Mercoledì 13 febbraio 2002

    dalle ore 10.30 alle 13

    Centro Congressi Torino Incontra ­ Sala Giolitti

    Via Nino Costa 8, Torino

  • 10.30 Introduzione Giuseppe Pichetto – Presidente Camera di commercio di Torino Georges Poli – Président de la Chambre de Métiers 06 Giovanni Carlo Laratore – Assessore all’Artigianato Regione Piemonte

  • 11.15 Presentazione del progetto “Alpi e Mestieri” Roberto Buttafarro – Presidente CAM srl

  • 11.30 Proiezione di clip tratti dai documentari: “Incontri sulla strada della taggiasca”, di Franco Fornaris “C’era una volta un albero”, di Davide Demichelis “Era tutto pietra”, di Enrico Verra “Il rinascimento della stufa”, di Franco Fornaris “Quelle tre forme di castelmagno”, di Franco Fornaris Saranno presenti gli autori

  • 12.10 Presentazione del CDRom e del sito Internet Roberto Strocco – Camera di commercio di Torino

  • 12.30 Dibattito e conclusioni

    Alpi e Mestieri

    Caratteristiche

    Durata: 26 minuti per video

    Lingue: Italiano/Francese

    Girati in: Italia

    Produzione: Harold, Machiavelli, NOVA-T, Zenit Arti Audiovisive

    “C’era una volta un albero” È la storia di un tronco, ma non solo.

    È la storia di una valle e di una città, la Val Varaita e Saluzzo, la storia di uomini e donne che si tramandano la cultura anche grazie a quel tronco, al suo legno, all’arte della produzione dei mobili, all’intaglio e all’intarsio caratteristici di queste zone. “C’era una volta” in questo caso non è l’inizio di una favola: esprime tutte le problematiche di una storia che rischia di perdersi.

    La lavorazione del legno e la produzione di mobili caratteristici, infatti, può svanire nel prodotto di serie. Nonostante ciò, c’è chi mantiene viva la tradizione e il mercato dei mobili intarsiati saluzzesi e dell’intaglio tipico della Val Varaita. Il documentario compie un viaggio alla scoperta di questi personaggi. Artisti appassionati che mettono l’abilità delle mani e la vivacità della loro intelligenza, al servizio di un passato che può essere ancora ricco di futuro.

    “Era tutto pietra” La pietra di Luserna: alcuni comuni ai piedi delle Alpi piemontesi devono parte della loro storia e della loro ricchezza a questo prezioso materiale e ai suoi molteplici usi in campo edilizio, architettonico e artistico. Qui si compie un viaggio attraverso il tempo, dalla fatica dell’uomo all’ausilio della tecnologia, sulle orme di una professione che stenta a liberarsi della veste artigianale.

    25406“Il rinascimento della stufa” Castellamonte e la ceramica: un connubio fortunatissimo e di grande eco. Gli abitanti di questo paese nel Canavese, tradizionalmente legati alla terra e all’agricoltura, nel tempo diventano maestri nella lavorazione dell’argilla. Quest’abbondante risorsa del territorio è la materia prima per la creazione di stufe dalle forme e dai decori preziosi. Seguirne l’evoluzione aiuta a conoscere e valorizzare una tradizione artigianale che ha segnato la storia di ieri, tracciando la fortuna degli “imprenditori delle stufe” di oggi.

    “Quelle tre forme di Castelmagno” Il formaggio e la montagna sono termini strettamente collegati, spesso quasi inscindibili. Il cuneese ha la paternità della produzione di uno dei formaggi più straordinari e pregiati dell’arco alpino, esportato in ogni angolo del pianeta: il Castelmagno. Il documentario ne segue, con cura, tutte le fasi della lavorazione, ripercorrendone le origini, la storia, i segreti.

    “Incontri sulla strada della Taggiasca” La catena alpina inizia il suo lungo arco dal Mar Mediterraneo, dal litorale ligure imperiese. E’ questa zona che sicuramente da secoli, probabilmente da millenni, vede la presenza significativa degli uliveti, del frutto di questi alberi e dei prodotti che da questo frutto si ottengono. L’olio d’Imperia ha ormai conquistato prestigio in tutti i mercati e presso i più importanti acquirenti del mondo. Ma sono i villaggi, abbarbicati sulle scoscese montagne di quest’area delle Alpi Marittime, il teatro naturale di questa coltura. Questi villaggi, queste genti, queste terre e questi alberi, sono stati le mete del viaggio.

    I registi

  • Davide Demichelis

    Nasce a Torino il 3 ottobre 1965. Dal 1990 è autore e regista di centinaia di documentari, reportage, articoli e di 4 libri sull’Africa – pubblicati da “Baldini e Castoldi” – gli africani e le guerre che nell’ultimo decennio hanno sconvolto il più povero dei 5 continenti. Da 4 anni collabora con Il Pianeta delle Meraviglie, programma di Rai Tre, per cui realizza servizi sul rapporto fra l’uomo e l’animale nel nostro Paese. Recentemente ha lavorato per altre trasmissioni di Rai Tre (Geo&Geo e Alle falde del Kilimangiaro) Per la serie Alpi e Mestieri firma: C’era una volta un albero

  • Franco Fornaris

    Nasce a Torino il 26 settembre 1953. Studia archeologia orientale a Torino e partecipa a spedizioni in Asia. Tra il 1980 e il 1981 lavora in campo editoriale e giornalistico, collaborando con case editrici, periodici di viaggio e arte, inventando la Biblioteca del viaggiatore, collana di libri di viaggio pubblicata da Francorosso. Per la serie Alpi e Mestieri firma: Il Rinascimento della stufa, Quelle tre forme di Castelmagno, Incontri sulla strada della Taggiasca

  • Enrico Verra

    Nasce a Torino nel 1962.

    Laureato in Lettere con una tesi sul cinema di Monte Hellman, già all’università collabora con Mimmo Calopresti e Stefano Della Casa alla realizzazione del video Rock contro il nucleare. Ha girato documentari in Vietnam e Libano. E’ stato selezionato per numerosi festival tra cui il Cinema Giovani di Torino. Nel 1999 dirige Benvenuto in S. Salvario, premiato a Berlino con l’European Academy Award come miglior corto europeo dell’anno.

    Per la serie Alpi e Mestieri firma: Era tutto pietra

    di Alessandro Rocca