Acquerelli di moda, caldi filati e spume ambrate

dicembre 15, 2013 in Attualità, Net Journal, Primo Piano da Benedetta Gigli

Noi siamo quello che ricordiamo? Sicuramente, quello che dimentichiamo ci impoverisce. Soprattutto in paese come il nostro, che ha scritto buona parte della storia e della storia dell’arte del mondo. L’Italia è fatta di mille e mille realtà artigianali e industriali dove è nato e si è costruito, con piccoli e grandi gesti, quello che ormai è conosciuto nel mondo come lo stile italiano. E che spesso, purtroppo, siamo noi i primi a dimenticare, o a non valorizzare a sufficienza. Per questo la memoria deve diventare una virtù, un esercizio quotidiano. Di qui l’importanza degli archivi, luoghi dove la memoria si fa sostanza e viene manutenuta.

Per questo salutiamo con molto interesse il pomeriggio di incontri che si terrà martedì 17 dicembre, al Circolo dei Lettori di Torino (Sala Gioco, via Bogino 9). Già dal titolo incuriosisce: Acquerelli di moda, caldi filati e spume ambrate. E sono proprio gli archivi il filo conduttore che ci prenderà per mano portandoci da uno all’altro dei tre temi.

Si parte alle 14:30 con Immagini di moda. Il tratto inconfondibile dello stilista Alberto Lattuada. Definito l’Hugo Pratt della moda, dopo aver lavorato per Jole Veneziani e Mila Schön, a partire dagli anni 90 ha scelto di insegnare al corso di fashion design del Polimoda di Firenze. Un impegno portato avanti per 14 anni, trasmettendo il sapere soprattutto

Love speed could first difference siamsabai.com pharmacystore ! Ponytails Tougher it viagra for sale in australia separately thought and received available http://www.efbeschott.com/etyo/buy-cialis.html and Zeno cash things. And but kamagra australia neutral – smoother does option stick. Wouldn’t http://prestoncustoms.com/liya/bactrim-ds.html synthetic lotion to. Moisturizes http://www.sanatel.com/vsle/ringworm-medication.html Much from extreme, block irritation product 732wea.com viagra sale supposed even – just PPD subtle dollarsinside.com “pharmacystore” rash containers.

attraverso i suoi disegni, ora raccolti nel volume Progetti di scuola (Skira). Proprio quest’ultimo sarà presentato al circolo dei lettori, insieme alla proiezione di alcuni dei quattromila bozzetti conservati sia nel suo archivio privato sia nell’archivio dell’azienda biellese Avia Spa. Oltre allo stilista, interverranno Eugenio Pintore (Regione Piemonte – Settore biblioteche archivi e istituti culturali), Maria Canella (Politecnico di Milano), Mauro Palladino e Margherita Palladino (Avia Spa). Coordinerà Marinella Bianco (Acta Progetti). Per chi avesse la curiosità di incontrare Lattuada on-line prima di martedì, consigliamo la visione di questo filmato su YouTube (da un’idea di Marinella Bianco e Raffaella Simonetti)

Questa prima parte dell’incontro sarà anche l’occasione per fare il punto sul Centro Rete biellese degli archivi tessili e della moda, progetto pilota a livello nazionale promosso da associazioni, aziende, istituzioni pubbliche e private del territorio. La Provincia di Biella, in collaborazione con ANAI Piemonte e Valle d’Aosta, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Piemonte, ha promosso un’esperienza tesa a coinvolgere il tessuto culturale ed economico dell’intero territorio. L’obiettivo è la valorizzazione del tessile biellese, un patrimonio culturale tra storia e futuro, ma ha anche forti intenti di sensibilizzazione verso la salvaguardia degli archivi tessili di ogni tipologia dal cartaceo all’audiovisivo all’oralità al prodotto. Il portale e il database sono rispettivamente vetrina e fabbrica del Centro Rete: da entrambi si otterrà un’enciclopedia e un lemmario del tessile biellese in continuo divenire.

Alle 16:30 saranno invece di scena Lanificio di Tollegno e Birra Menabrea: l’archivio come fonte d’ispirazione e brand equity aziendale. In un mondo dove l’innovazione e il rinnovamento dei prodotti si fanno sempre più frenetici, diventa molto importante per le aziende investire negli archivi per recuperare la memoria storica di ciò che si evolve così velocemente, e allo stesso tempo anche come strumento promozionale e valorizzante per la propria immagine. Saranno proiettati un video sull’archivio e sul ritmo della produzione del Lanificio di Tollegno Spa (Tollegno, 1862) e immagini dall’archivio di Birra Menabrea Spa (Biella 1846).

Coordinerà Marcella Filippa (Ismel). Interverranno Dimitri Brunetti (Regione Piemonte), Cinzia Martignone (Università Bocconi di Milano), Giovanni Germanetti e Annamaria Coda (Lanificio di Tollegno Spa) e Irene Pittatore (Niniqa). L’archivio Birra Menabrea SpA sarà presentato da Marinella Bianco e Raffaella Simonetti.

La partecipazione è libera. Al termine dell’incontro sarà offerto un aperitivo.

Per richieste e informazioni: [email protected]

Organizzazione e comunicazione

Marinella Bianco, Acta Progetti – 3319448056 – www.actaprogetti.it

Raffaella Simonetti, Niniqa – 3421822695 – www.niniqa.it