A teatro con Marginalia

marzo 24, 2011 in Spettacoli da Redazione

MArginalia 2011Teatro è bello soprattutto quando son le idee che propone a renderlo una ventata di fresche contaminazioni! Dal 26 al 31 marzo allo Spazio Espace in via Mantova a Torino un ricco cartellone di spettacoli, dibattiti e domande amletiche! Un appuntamento da non mancare nella giornata mondiale del teatro.

26 marzo ore 21.00

La Levr al Sivé

Tradotta in piemontese dalla commedia brillante L’anatra all’arancia La levr al sivé racchiude in sé sia la componente anglosassone del dialogo frizzante e spiritoso, sia quella tipicamente francese basata sulla malizia del vaudeville. Infatti, il fortunato copione del commediografo Marc-Gilbert Sauvajon – autore di tante altre fortunate pièce come Tredici a tavola o Adorabile Julia – scritto nel 1969, deriva a sua volta dal romanzo dell’inglese William Douglas Home (The Secretary Bird), del 1967.

La traduzione in piemontese è stata fatta cercando di mantenere intatte queste caratteristiche. In Italia, dal 1970 a oggi è stata “cucinata” spesso, sottoponendosi via via agli adattamenti dei vari traduttori, sia in teatro – fra tutte la versione con Alberto Lionello e Valeria Valeri – sia al cinema, con l’omonimo film diretto da Luciano Salce, con Ugo Tognazzi, Monica Vitti e Barbara Bouchet.

Un divertente affresco sul tema della coppia che scoppia, oggi più che mai di attualità, dove i personaggi ben tratteggiati nelle loro caratteristiche psicologiche con i loro progressivi mutamenti d’animo, sono il motore della comicità del meccanismo.

27 marzo 2011 dalle ore 11.00 dibattito

dalle ore 16.30 Le maschere di Amleto – Servi di scena

Chi è chi? quando i personaggi sono veri e quando sono maschere? un Amleto da un’idea di Michele Rados, liberamente ispirato a William Shakespeare. Con Maria Amato, Olga Bertolino, Andrea Blangetti, Simone Dardanello, Marta del Malandrino, Marika Mangini, Jessica Prette, Diego Tampalini – Collaborazione alla regia Anto venturino – regioa di Michele Rados.

Aperitivo e letture – Il mio Amleto – CSD e Porte Aperte

i partecipanti al laboratorio annuale di scrittura raccontano il loro Amleto a modo loro.

28 marzo 2011 ore 21.00

Radio Vanish: tutti pazzi per il cinema – ESIA, Torino

le virtu delle donneLo spettacolo nasce dalla voglia di creare coreografie su famose colonne sonore del cinema, e la radio è stata aggiunta in seguito per creare un filo conduttore tra recitazione e danza. Alla trasmissione radiofonica, in cui due speaker analizzano i film e ne ripropongono monologhi e dialoghi salienti, segue l’idea visionaria di una trasmissione che oltrepassa il confine fra sensazione uditiva e visiva. Lo spettatore ha la possibilità di vedere le note musicali trasformarsi in danza in un momento della giornata molto particolare: la notte, in cui sogni e realtà si fondono armoniosamente.

29 marzo 2011

Le virtù delle donne – Campotheatro, Torino

Farsa in un atto di Niko Ferrucci. Una divertente commedia in costume, dal sapore gustosamente settecentesco. La storia è tratta da un classico ed intrigante canovaccio della Commedia dell’Arte, tipicamente alla Moliére. leggera, divertente e accattivante; con dialoghi a metà tra l’antico è il moderno, allo scopo di rendere tutto molto fruibile nei tempi e nello svolgimento, pur lasciando ad ogni attore la possibilità di incarnare il carattere di ogni personaggio in modo ben definito.

30 marzo 2011 ore 21.00

Trane Painting – Performance di improvvisazione per avant-gard jazz trio e pennelli – Jazz Painting

Un’azione performativa basata sulla ricerca di interazione tra avant-garde jazz trio e pittura su grande formato, tra sguardo, orecchio, beat, suono libero. Un lavoro sulla sequenzialità e sull’improvvisazione sonora, tesa a svelare una natura “narrativa” del suono. Una ricerca di percezione. Una ricerca in evoluzione. Una performance di improvvisazione per avant-garde jazz trio e pennelli. TranePainting è un progetto avviato all’inizio del 2009 da un’idea di Paper Resistance.

31 marzo 2011 ore 21.00

Cul – O – bsession - PART 1 _ Giuliana GaraviniCul(o)bsession – Debut, Torino

Attraverso un’indagine quasi ossessiva sul corpo nello spazio, e nei diversi punti di esso, si esasperano certe attitudini psicomotorie fino a perdere il confine di senso, a uscire dal fatto muscolare – viscerale per entrare nel gioco dell’ improvvisazione, stimolando l’immaginario emotivo dello spettatore nel gioco ambiguo dei sensi. Poi ci si concentra sul movimento di un determinato segmento di corpo: un fondoschiena animato, che rivendica la sua presenza come protagonista assoluto e che compie i gesti più convenzionali e disparati: batte a macchina, dipinge ed imbianca a pennello, esegue azioni che attingono all’immaginario sessuale, approdando al gioco ironico ed auto-ironico della confusione tra i generi.

Senza infanzia – Coperte strette Spettacolo vincitore del Turin Live Festival

Due sorelle e un passato da dimenticare che riemerge dalle loro azioni quotidiane. Un passato di abusi e senza amore che si fa presente nella relazione simbiotica tra le due donne.

Senza infanzia è un gioco corrotto fatto di giochi rubati ad un’età che non c’è più, o che forse non è stata mai vissuta. È un gioco di doppi e contrari: luce ed ombra, peso e leggerezza, amore e odio…vittima e carnefice. Uno spazio claustrofobico e isolato ma anche intimo e protetto, concepito per spostare la comunicazione su un piano emotivo.

Un guscio dell’anima che corrisponde, dal punto di vista narrativo, ad una volontaria immersione nel passato e nella memoria di favole perdute e filastrocche mai cantate.

XIII stagione di Marginalia

Prenotazioni e informazioni:

Teatro Espace via Mantova 38 – 10153 TORINO

Tel 011.2386067

Ingresso intero 10 euro – ingresso 7 euro per soci Fnac e Touring Club – ingresso 5 euro per studenti studenti e over 65

[email protected]

www.salaespace.it

di Randomix