Zitti tutti

novembre 6, 2002 in Spettacoli da Sandra Origliasso

Pensando ad una tipologia di uomo moderno viene in mente il Mattia Pascal, personaggio smarrito nel caos di un mondo disorganico nel quale l’essere umano ha perso la propria identità, nel senso più ampio del termine. Tuttavia, la letteratura del ‘900 di figure vinte dalla nevrosi ne ha coniate davvero molte: dal Gonzalo di Gadda, Zeno di Svevo, Michele di Moravia ai personaggi del teatro pirandelliano. A questa tradizione deve molto “Zitti tutti!”, un’opera teatrale scritta da Raffaello Baldini e in scena al Garybaldi Teatro dal 6 al 9 novembre per la regia di Lorenzo Loris.

La storia consiste nella confessione fiume di un individuo, perso nell’anonimato della vita quotidiana simile, per paure e umiliazioni, a quella di molti. Vinto nella speranza di un avvenire diverso, ad un certo punto il protagonista riconsegna sulla scena le sue verità sul razzismo, la morte, l’infanzia, il matrimonio, mettendo a nudo il malessere interiore di un cittadino esteriormente ricco e benvoluto. Una descrizione questa, infine, che offre allo spettatore uno spunto di riflessione di sicuro impatto. Il costo dei biglietti è di 10 euro (intero), 8 euro (ridotto). L’inizio degli spettacoli è previsto per le 21. Per prenotazioni è possibile telefonare allo 011/8970831.

di Sandra Origliasso