XI Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba tra Grinzane Cavour e Hong Kong

novembre 12, 2009 in Enogastronomia da Adriana Cesarò

Asta Tartufo 2Il più caro tartufo al mondo è sicuramente quello battuto all’Asta Mondiale del Tartufo domenica 8 novembre, presso il Castello di Grinzane Cavour. Pesa 750 grammi ed è stato venduto per 100 mila euro. Il collegamento diretto con il Crown Wine Cellars di Hong Kong e Grinzane Cavour, ha dato il via ad una incredibile asta al rialzo. Ogni sede, aveva a disposizione cinque favolosi tartufi da battere all’asta per i propri clienti, mentre, il sesto esposto a Grinzane, veniva battuto in contemporanea tra le due sedi. Dopo alcune offerte di cifre (in dollari e in euro) tra le due sedi, il prezioso tubero è volato a Hong Kong. Non è servito l’impegno del conduttore Linus con la simpatica madrina Mara Venier, in complicità con Enzo Iacchetti che, si aggirava in mezzo alla sala e tra gli ospiti per mantenere il favoloso tartufo nella propria terra. Una diretta con colazione a Grinzane Cavour e cena a Hong Kong e, proprio un ospite della celebre cantina asiatica si è aggiudicato il prezioso tartufo bianco d’Alba. L’Asta conclusiva si è chiusa con un valore di 250 mila euro.

Asta Tartufo 1Al Crown Wine Cellars di Hong Kong erano collegati Alfredo Boratto, Gran Maestro dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei vini di Alba e il console italiano Alessandro De Pedys che ha raccolto e donato 50 mila dollari (34.111,07 euro) agli abitanti di Tempera, frazione del Comune di L’Aquila che, quest’anno beneficerà del ricavato dell’Asta. In sala era presente una delegazione in rappresentanza della comunità abruzzese.

I cinque tartufi battuti all’asta nella sede di Grinzane Cavour sono stati i seguenti:

1° Tartufo (Enaudi) di 260 grammi battuto a 4.000,00 euro

2° Tartufo di 320 grammi battuto a 6.200,00 euro

3° Tartufo (Robaldo) di 200 grammi battuto a 5.000,00 euro

4° Tartufo (Bera) di 385 grammi battuto a 7.700,00 euro

5° Tartufo di 455 grammi battuto a 9.000,00 euro

Un imprenditore del cuneese che si occupa d’ingegneria ambientale, ha acquistato il tartufo da 385 grammi per donarlo alla comunità di Don Ciotti.

Davide Paolini, presentatore ufficiale dell’Asta, già da molti anni, è stato affiancato da alcune testimonial come la miss “Bela Trifolera”, eletta ad Alba in occasione della fiera del tartufo. Presente in sala la direttrice della rivista Diva e Donna Silvana Giacobini.

Presente all’evento il presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso le cui parole sono state efficaci al buon fine

Nell’ambito della manifestazione è stata consegnata una pergamena per il riconoscimento di “Ambasciatore del tartufo bianco d’Alba nel mondo” a: David Fishman, baby gourmet americano di 12 anni che collabora con Zagat, famosa guida newyorkese ha assistito ai rilanci accompagnato dai genitori; Daniel Libeskind, figura internazionale dell’architettura e nell’urban design; Jancis Robinson, una delle più autorevoli wine writer, incoronata dalla rivista britannica Decanter nel 1999 come “(Wo) Man of the Year”; Franck Cerutti del ristorante Louis XV del Grand Hotel de Paris di Montecarlo; Cesare Casella chef della Salumeria Rosi di New York, presidente dell’Italian Culinary Academy newyorkese e amico del piccolo Fishman; Julian Ante Niccolini del Four Seasons di Manhattan; Anne W. Burell, volto noto di un famoso cooking show della tv americana (Secrets of a Restaurant Chef).

Mara Venier - Asta Tartufo 2L’evento, nato nel 1999, è stato promosso dall’Enoteca Regionale Piemontese di Grinzane Cavour, d’intesa con la Regione Piemonte e la Città di Alba. Il ricavato dell’asta benefica, sarà devoluto al Comitato Tempera Emergenza Terremoto, organizzazione indipendente che si occupa di raccogliere fondi da destinare alla costruzione di un asilo nido, proprio dove è crollata la scuola della frazione di L’Aquila. Beneficeranno dei proventi dell’Asta anche la Changing Young Lives Foundation (nota in passato come la Save the Children Hong Kong è un’istituzione benefica operante da diversi decenni che si propone come obiettivo l’assistenza a bambini e giovani disagiati), l’Istituto Mother’s Choice di Hong Kong (che provvede a dare sostegno ai bimbi orfani e alle giovani mamme in difficoltà) e la nuova sede dell’Avis di Alba (CN). Soddisfatto il presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour Tomaso Zanoletti «È stata un’edizione particolarmente avvincente e simpatica, per la presenza di personalità straordinarie del mondo spettacolo, dell’alta gastronomia e di numerosi mass media. Anche quest’anno gli scopi dell’Asta Mondiale sono stati raggiunti: far conoscere la nostra terra attraverso il suo fungo ipogeo più rappresentativo e donare fondi che andranno all’Abruzzo e alla nuova sede Avis di Alba ».

di Adriana Cesarò