XI ASTA MONDIALE DEL TARTUFO BIANCO D’ALBA

novembre 5, 2009 in Enogastronomia da Adriana Cesarò

tartufo riccoDal castello di Grinzane Cavour, domenica 8 novembre, partirà l’XI Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba che, in diretta televisiva, raggiungerà la città di Hong Kong. Molti gli ospiti che parteciperanno all’Asta, alcuni dei più grandi chef nazionali e internazionali come: Franck Cerutti del ristorante Louis XV del Grand Hotel de Paris di Montecarlo, Cesare Casella, presidente dell’Italian Culinary Academy di New York, Julian Ante Niccolini del Four Seasons di Manhattan e Anne W. Burell, instructor all’Institute of Culinary Education di New York City. Un ritorno alle origini per l’evento nato dieci anni fa e promosso dall’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, d’intesa con la Regione Piemonte e la Città di Alba.

Sarà il più giovane critico gastronomico a dettare e valutare i tartufi presentati. Raggiungerà la capitale delle Langhe, pochi giorni prima dell’Asta, David Fishman, baby gourmet americano di 12 anni che collabora con Zagat, famosa guida newyorkese. Il giovanissimo critico gastronomico andrà a recensire alcuni ristoranti del territorio e concluderà il suo soggiorno in Italia al castello di Grinzane Cavour, dove sarà chiamato a valutare anche i preziosi tartufi bianchi.

Per l’undicesima edizione, il Castello di Grinzane Cavour si collegherà con una delle migliori cantine al mondo: l’avveniristica Crown Wine Cellars di Hong Kong, grazie alla collaborazione dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba. Costruita poco prima della Seconda Guerra Mondiale come insieme di bunker antiatomici, oggi il Crown Wine Cellars vanta sei cantine, due Club houses private e una serra progettate dai famosi designer Peggy Paik e Michael Huggins.

Il collegamento tra la più esclusiva cantina d’Asia ed il Castello di Grinzane Cavour inizierà alle ore 12:30 (ora italiana), quando nell’isola cinese saranno le ore 18:30, e si concluderà quando in Italia saranno le 14:00.

Ogni sede avrà cinque tartufi da mettere all’incanto, ai quali ne và aggiunto uno, il più prezioso di tutti, che sarà conteso in contemporanea grazie al collegamento in diretta.

Ogni anno i migliori esemplari battuti raggiungono varie parti del mondo. Nel corso della X Asta, Nicky Hilton, la sorella di Paris Hilton, ha sottratto alla platea di Tokyo un tartufo di 850 grammi per 24 mila euro.

Il ricavato dei lotti andrà, come per le precedenti edizioni, a finanziare iniziative ed enti internazionali no profit: il territorio abruzzese colpito dai terribili eventi sismici, la Changing Young Lives Foundation (nota in passato come la Save the Children Hong Kong è un’istituzione benefica operante da diversi decenni che si propone come obiettivo l’assistenza a bambini e giovani disagiati) e l’Istituto Mother’s Choise di Hong Kong (che provvede a dare sostegno ai bimbi orfani e alle giovani mamme in difficoltà). Una parte dei proventi sarà destinata anche alla costruzione della nuova sede dell’Avis di Alba.

In questi dieci anni l’evento ha potuto contare sulla presenza di personalità dell’alta ristorazione come Ferran Adrià, Wolfgang Puck, Alain Ducas, Martin Berasategui, Jean-François Piège, ai quali ha conferito uno speciale riconoscimento: il premio “Ambasciatore del Tartufo Bianco d’Alba nel mondo” che lo scorso anno è stato assegnato a Heinz Beck, Executive Chef presso “La Pergola”, Ristorante Gourmet del Cavalieri Hilton Roma, tre stelle Michelin.

Il castello, che appartenne al Primo Presidente del Consiglio del Regno d’Italia, accoglie volti noti del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport che ogni anno partecipano all’evento in qualità di conduttori o semplici appassionati. Ricordiamo: Gerard Depardieu, Bruno Vespa, Ezio Greggio, Cristina Parodi, Gerry Scotti, Magdi Allam, Massimo Giletti, Piero Chiambretti, Natasha Stefanenko, Edelfa Chiara Masciotta, Alessandro Del Piero, Renato Pozzetto, Adriano Galliani, Giancarlo Magalli, Ricky Tognazzi, Simona Izzo e il “gastronauta” Davide Paolini.

Il presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, sen. Tomaso Zanoletti ricorda: «Anche quest’anno lo scopo dell’Asta Mondiale è far conoscere la nostra terra attraverso il tartufo bianco d’Alba. Il Castello di Grinzane e il tartufo diventano ogni anno ambasciatori del gusto e della solidarietà di Langhe e Roero».

di Adriana Cesarò