Walt Disney al Museo del Cinema

marzo 15, 2002 in Spettacoli da Claris

28436(1)Grande inaugurazione oggi a Parigi: apre il Parco Walt Disney Studios, il nuovo parco tematico della Disney dedicato al cinema. E si rafforza il legame tra la Ville Lumiere e la nostra citta´´.

Il Museo Nazionale del Cinema, infatti, è diventato partner dell’iniziativa, e per l’occasione dedica un’intera giornata alla fantasia di Walt Disney.

Dalle 10.00 alle 19.00 alcuni attori in costume animeranno la visita al Museo Nazionale del Cinema, attirando il pubblico, realizzando sculture con i palloncini e regalando disegni ai visitatori. Un fotografo scatterà delle fotografie in ricordo della visita; sarà possibile riceverne una copia in omaggio al termine della visita.

Una promozione speciale permetterà inoltre a tutti i ragazzi di età compresa tra i 10 e i 16 anni di usufruire di un biglietto ridotto a € 2,10, e chi si presenta in compagnia di un bambino potrà entrare e visitare il Museo con € 4,20.

Al Cinema Massimo (Sala 3) sarà possibile assistere alla proiezione gratuita degli ultimi due successi della Walt Disney Pictures: Atlantis (alle ore 16.15 e alle ore 20.15) e Le follie dell’imperatore (alle ore 18.00 e alle ore 22.00).

Fine? Solo se siete a Torino perche´ per i fortunati che sono nella capitale francese il Museo Nazionale del Cinema è presente nel Parco Walt Disney Studios con un’esposizione di cimeli del film Cabiria (di Giovanni Pastrone, 1914), alcuni dei quali inediti, per documentare le origini del cinema; una grande vetrina scenografica allestita nella prima stazione del treno che attraversando il parco ripercorre le tappe della storia del cinema, lo spettacolare Studio Tram Tour.

Un accordo tra la Disney e il Museo Nazionale del Cinema sancisce una collaborazione che si concretizzerà non solo nella presenza del Museo all’interno del Parco Walt Disney Studios, ma anche in una realtà Disney all’interno del Museo. Al fantastico mondo di Topolino, Paperino & Co. verrà dedicata una “chapelle” dell’Aula del Tempio, con filmati in bianco e nero originali appositamente selezionati dalla casa madre, arricchiti da oggetti e documenti.

Un allestimento di François Confino volto a sottolineare il rapporto tra la Disney e l’Italia attraverso tre famosissimi film: Fantasia (per la musica, con arie d’opera italiane), Pinocchio e Lili e il Vagabondo (per il cibo tipicamente italiano, gli spaghetti).

La collaborazione tra la Walt Disney e il Museo Nazionale del Cinema prevede inoltre l’istituzione di un Master specializzato nella progettazione di luoghi di intrattenimento e spettacolo, creando così nuove figure professionali altamente specializzate da inserire nel mondo del lavoro.

Unico in Italia e tra i più importanti al mondo, il Museo Nazionale del Cinema con questa iniziativa si pone non sempre piu´ come simbolo della nostra città anche alléstero. Del resto, dalla sua inaugurazione nel luglio 2000, in poco più di un anno e mezzo, ha superato i 620.000 visitatori, e molti sono stranieri…

di Claris