W gli artigiani metropolitani!

dicembre 8, 2002 in Arte da Sonia Gallesio

32792Pablo Picasso in gabbia a Palazzo Bricherasio??! Una mostra a Palazzo Carignano allestita nel bel mezzo di un ‘trasloco’??! Visitare per credere! Le occasioni non mancheranno di certo, considerato che, per allietare e colorare la stagione invernale ormai alle porte, il capoluogo piemontese offre ben sette interessanti esposizioni realizzate in alcuni degli edifici più belli della Torino barocca. Da Palazzo Lascaris alla Cavallerizza Reale, da Palazzo Cavour all’Archivio di Stato, ciò che accomuna e giustifica ciascuno degli allestimenti è in realtà un evento culturale di portata internazionale. Artigiano metropolitano, infatti, non è soltanto il titolo di una delle mostre alle quali ho appena accennato, ma è il nome con il quale si è voluto battezzare l’intera rassegna concepita per celebrare il centenario dell’Esposizione Internazionale d’Arte Decorativa Moderna. Realizzata nel 1902 negli spazi del Valentino, la grande fiera si rivelò un avvenimento di notevole importanza, sia in ambito nazionale che mondiale. Introdusse il Liberty in Italia, difatti, ma fu anche la prima esposizione in assoluto ad essere incentrata sulle arti applicate. Oltre a rivelare un intento commemorativo, la promettente kermesse dei giorni nostri (è stato preventivato che in futuro avrà addirittura cadenza biennale!) è volta a promuovere il lavoro di capaci professionisti contemporanei e a rilanciare una figura antica ma al contempo di grande attualità, quella dell’artista-artigiano.

32788Partendo da Via Lagrange per giungere sino al Giardino dei Ciliegi al Maglio (Porta Palazzo) sarà possibile ripercorrere cent’anni della nostra storia, ed altresì riflettere sul ruolo e sul valore della creatività e delle cosiddette arti minori. Grazie alla manifestazione magistralmente organizzata dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, il visitatore potrà lasciarsi solleticare dalle proposte più ardite: ammirare ciò che si può generare impastando la lava del Vesuvio con altri misteriosi ingredienti (Emblema Opificio, presso Slobs 2, Piazza Carlo Emanuele II), o ancora scoprire come si possano trasformare delle calze in veri e propri abiti (Pietra Pistoletto, presso Palazzo Carignano). Per apprendere che – in ragione di una sfilata al Piper Club – Alighiero Boetti, Enrico Colombotto Rosso e Piero Gilardi furono quasi tentati di abbandonare la carriera artistica per il mondo della moda, o per capire come funziona una vera macchina del tempo, invece basterà visitare, rispettivamente, le esposizioni all’Archivio di Stato e alla Cavallerizza Reale. Artigiano Metropolitano ci svela un intero mondo giocoso governato dal genio e dalle più estrose intuizioni: tempietti a forma di astronave (Ettore Sottsass e Enzo Brugola, Palazzo Bricherasio), divani tempestati di cristalli Swarovski, tavoli-scultura, modellini di pullman avveniristici (Golden Dolphin, Umberto Mastroianni per Viberti) potranno essere ispezionati unitamente ad un’infinità di altri fantasiosi e pregiati prodotti artigianali.

In un clima così frizzante, considerando anche l’avvento delle feste, naturalmente non poteva mancare l’opportunità di abbandonarsi allo shopping natalizio: in una cinquantina di negozi dislocati nel cuore della città, ma anche in periferia, si potranno acquistare, infatti, dei veri e propri capolavori. Ad esempio, per gli appassionati di pipe, l’appuntamento è con le creazioni di Jurgen Léopold Reiling presso Diapede (Via Monte di Pietà 16), mentre gli estimatori di Gaetano Pesce non potranno perdere gli arredi esposti da Turin Gallery. Se invece avete già raggiunto Piazza Vittorio Veneto entrate da Di Carta: vi imbatterete in una bizzarra e mastodontica opera in cera di Maurizio Sacco. Oltre all’invito a lasciarvi sedurre dalla bellezza dei manufatti presentati e a farvi tentare da accessori di gran pregio, il mio consiglio è quello di cogliere l’occasione per visitare alcuni edifici torinesi ancora poco conosciuti (come Palazzo Lascaris e Palazzo Graneri), ma soprattutto di approfondire i trascorsi storici del nostro capoluogo, fino a giungere a quel lontano e festoso maggio del 1902…

32791Artigiano Metropolitano

Esposizione Internazionale di Arti Applicate

Sedi espositive: Palazzo Cavour, Palazzo Bricherasio, Palazzo Lascaris, Palazzo Graneri, Palazzo Carignano, Archivio di Stato, Cavallerizza Reale.

Ingresso ad ogni mostra (tranne per Palazzo Lascaris, ad entrata libera): intero € 6.20; ridotto € 4.20; ridotto speciale € 3.10

Speciale ingresso cumulativo (valido per tutte le mostre): € 14.00

Ingresso gratuito: Abbonamento Musei, Torino Card, Pass 15, disabili, bambini fino ai 5 anni.

Visite guidate gratuite: la domenica, alle ore 15.00 a Palazzo Cavour ed alle ore 17.00 a Palazzo Bricherasio.

Per informazioni:

Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura

Palazzo Bricherasio, Via Lagrange 20 Torino

Tel. 011 5184268

Prenotazione visite guidate: per scuole tel. 011 5184268; per gruppi tel. 011 4347954

Info point e merchandising: Via Lagrange 2 Torino

Sito consigliato: www.artigianometropolitano.it

Tutte le mostre del centenario

di Sonia Gallesio