Vigilia del vertice sulla Torino – Lione

febbraio 15, 2001 in Attualità da Claris

Antivigilia febbrile per uno degli incontri intergovernativi più attesi dal Piemonte in questo inizio secolo: il vertice sul collegamento ad alta capacità Torino – Lione.

L’importanza strategica delle decisioni che verranno prese è quasi superflua da ricordare: in un momento in cui la capacità di accoglienza della strada asfaltata è ai limiti del collasso (o è già collassata, vedi esempio del traforo del Monte Bianco), è necessario trovare delle alternative sicure, economiche e con impatto ambientale limitato alla modalità di trasporto oggi più utilizzate.

Domani a Palazzo Barolo (via delle Orfane, 7 – Torino) gli Enti territoriali francesi e italiani si incontrano per assumere una posizione comune da portare al vertice di lunedì fra i due Governi.

All’iniziativa intervengono il presidente della Regione Enzo Ghigo, la Presidente della Provincia di Torino Mercedes Bresso, il Sindaco di Torino Valentino Castellani, i rappresentanti delle Regioni Valle d’Aosta, Liguria, PACA e Rhône Alpes con le città di Lyon, Marsiglia, Genova, Chambéry, Nizza, Grenoble e Aosta, le Province di Genova e Imperia, i Dipartimenti Alpes Maritimes, Savoie, Alpes de Haute Provence, Haute-Savoie, Hautes-Alpes, Isère e l’Associazione Cafi (Conferenza delle Alpi Franco-Italiane).

L’incontro, ha anticipato il Presidente della Regione Piemonte, ha l’obiettivo di permettere a tutti gli enti dei territori a cavallo delle Alpi di ribadire ai Governi di Italia e Francia che è giunto il momento di prendere decisioni definitive sulla Torino – Lione. “Riteniamo, infatti, indispensabile che il vertice si esprima in modo ufficiale ed incontrovertibile sulla definitiva scelta del tracciato dell’attraversamento alpino, sui tracciati delle tratte nazionali di avvicinamento al tunnel di base, sui tempi di realizzazione di un’infrastruttura senza la quale l’Euroregione alpino – mediteranea che tutti auspichiamo non potrà veramente decollare.”

Scopo dell’iniziativa, spiega la Presidente della Provincia, è “ribadire l’esigenza di creare al più presto le condizioni per la realizzazione di una grande Euroregione Alpino – mediterranea.”

Per il Sindaco di Torino “in questa Europa sono importanti le grandi città con i loro sistemi territoriali. La competitività dipende dalla qualità e dall’organizzazione di tali comprensori. L’Euroregione alpina, che accomuna il Piemonte a Lione ed ai territori d’Oltralpe, è una delle realtà forti della nuova Unione Europea.”

Data l’importanza dell’avvenimento, la Provincia di Torino mette a disposizione ei cittadini uno strumento interattivo di assoluta rilevanza. Chi vuole discutere con la Presidente Mercedes Bresso sul collegamento al alta capacità Torino – Lione, da oggi può collegarsi con il sito internet della Provincia di Torino (www.provincia.torino.it).

Premendo con il mouse sulla scritta “scrivi alla Presidente”, ben visibile sulla home page, i cittadini entrano in uno spazio di discussione sull’argomento.

Lo spazio comprende l’esposizione del punto di vista della Presidente Bresso, con una cartina che illustra le caratteristiche sia del tracciato presentato da Alpetunnel, sia della proposta della Provincia.

Nel testo che introduce il forum, la Presidente Bresso pone alcune domande sul ruolo strategico della linea in progetto, sul rapporto costi benefici in termini di impatto ambientale, sul confronto fra i due tracciati.

I cittadini possono sia rispondere alle domande poste dalla Presidente, sia proporre nuovi temi. La stessa Presidente interverrà nella discussione replicando alle risposte che eventualmente perverranno ed intervenendo su aspetti del problema che venissero sollevati dai cittadini.

di Claris