Viaggio tra i grandi vini di Sicilia

giugno 27, 2004 in Libri da Gustare da Stefano Mola

Titolo: Viaggi tra i grandi vini di Sicilia
Autore: Andrea Zanfi – Fotografie di Giò Martorana
Casa editrice: Carlo Cambi
Prezzo: € 67.00
Pagine: 300

Viaggi tra i grandi vini di SiciliaCon un po’ di libertà, si potrebbe dire: formula che vince non si tocca. L’anno scorso Andrea Zanfi ha vinto il concorso Libridagustare con iSupertuscans. Ci ha accompagnato in un viaggio di chilometri e chilometri attraverso la campagna Toscana, per farci conoscere da vicino non solo questi vini che forse più di altri hanno portato e tuttora rappresentano l’Italia nel mondo, ma anche le storie di chi ci sta dietro, i produttori, e le loro facce.

Adesso, con lo stesso schema, è sceso molto più a sud, e ha coperto un territorio molto più grande: la Sicilia, dove la storia si intreccia col mito anche nel caso del vino, risalendo fino ai miti ellenici. È storicamente provato che i primi coloni greci giunti a Naxos, una splendida baia nei pressi di Taormina, coltivarono la vite, in maniera quasi professionale, sulla base delle esperienze acquisite nella madre patria. Infatti, la Naxos delle isole Cicladi era diventata specialmente nota per i suoi vini pregiati e per il culto a Dioniso, culto che viene fervidamente continuato anche nella nuova colonia siciliana.

La Sicilia ha più vigneti di qualunque altra regione italiana e in genere compete con la Puglia per il titolo di maggior produttore vino. Ma i suoi vini nel passato recente non hanno avuto una gran fama di qualità. Adesso è diverso: stiamo assistendo a un fiorire di aziende, ma soprattutto di altissima qualità, sfruttando vitigni autoctoni dalle grandissime qualità quali ad esempio il Nero d’Avola.

Questa opera di Zanfi arriva quindi nel momento giusto. È il risultato di un anno di lavoro: 17000 km. percorsi su tutto il territorio, 54 aziende visitate, 44 selezionate, 418 vini degustati e 90 inseriti nel volume. La selezione delle aziende è avvenuta in base ad una valutazione soggettiva dei vini degustati, ma sono stati presi in considerazione anche gli impegni assunti dalle imprese in termini di vigneti e di cantina e l’impatto che il loro investimento imprenditoriale ha suscitato sul territorio in termini culturali e di terroir.

Per ogni vino inserito è stata realizzata la scheda tecnica completa indicante la zona di produzione, le caratteristiche morfologiche e geologiche del territorio vitato di riferimento, le uve impiegate, il sistema di allevamento, le densità di impianto e le caratteristiche tecniche della vinificazione, maturazione e affinamento dello stesso vino, con l’indicazione sul perché del nome, le quantità prodotte e le annate migliori.

Non si tratta solo di un lavoro rigoroso: al risvolto umano è stato dato un peso fondamentale. Ci sono i ritratti degli uomini e delle donne che tutti i giorni, a contatto con la terra e la vite, lavorano per ricercare quell’equilibrio difficilissimo che porta a un grande vino. Ritratto non solo a parole, ma anche in immagini. Corredano il volume infatti le bellissime fotografie del palermitano Giò Martorana, professionista di livello internazionale. I ritratti dei vignaioli si alternano agli splendidi colori di una Sicilia straordinariamente bella.

Insomma, sfogliando le pagine di questo libro possiamo vedere un’intera regione, i suoi uomini e le sue donne, specchiati attraverso il riflesso di un bicchiere di vino.

di Stefano Mola