Via il traffico da Stupinigi

febbraio 15, 2001 in Attualità da Claris

Torino, la sua provincia ed il Piemonte proseguono nell’opera di valorizzazione del patrimonio artistico esistente: la Palazzina di Caccia di Stupinigi ed il Parco che la circonda saranno presto liberati dall’abbraccio soffocante del traffico, quello della statale 23 per il Sestriere.

“Quante volte abbiamo sentito ricordare che solo Torino poteva vantarsi di possedere due rotonde spartitraffico progettate da Filippo Juvarra! – osserva ironicamente l’assessore provinciale ai Trasporti, Franco Campia – Fortunatamente la prima di esse, quella di piazza Castello con all’interno Palazzo Madama, ha cessato di svolgere questo ruolo improprio, grazie agli interventi di pedonalizzazione, promossi in occasione delle due ultime Ostensioni della Sindone. Interventi che finalmente hanno dato seguito alle indicazioni del nuovo Piano Regolatore di Torino. Non sono pochi i torinesi che esprimono un ammirato stupore di fronte alla bellezza di spazi urbani tornati alla loro vocazione originale”.

Sulla Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre è stato pubblicato il bando di gara per i lavori di costruzione della Variante di Stupinigi, per un importo complessivo a base d’asta di 13 miliardi e 131 milioni. Le domande di partecipazione devono pervenire entro il 7 febbraio.

“Questo – aggiunge l’Assessore Campia – rappresenta un passaggio irreversibile nell’evoluzione del progetto; un passaggio che ci vede assai soddisfatti, visto che si tratta di un intervento totalmente concepito e sviluppato dalla Provincia”. Lo studio di fattibilità originario risale alla prima metà degli anni ’90; il successivo progetto è stato sviluppato dagli uffici tecnici provinciali in collaborazione con l’A.T.I.V.A.

“Non si deve però dimenticare il ruolo positivo svolto dall’Ordine Mauriziano, dalla Soprintendenza ai Beni Ambientali e dalla Regione Piemonte; quest’ultima sia nella fase di finanziamento degli studi, sia nello sforzo finale per aver fatto inserire l’opera nell’ultimo Piano Stralcio dell’A.N.A.S. per il Piemonte, definito negli ultimi giorni del 2000” conclude l’Assessore Campia.

Essendo in corso il passaggio di competenze dall’A.N.A.S. alla Regione ed alle Province, questa sarà con ogni probabilità l’ultima opera che l’Ente statale realizzerà nell’area metropolitana torinese.

Anche la Presidente Bresso ha espresso grande soddisfazione per la pubblicazione del bando di gara, sottolineando che “il varo definitivo del progetto, che consentirà di togliere il traffico da Stupinigi, impone di riprendere un serio ragionamento sulla riqualificazione e sull’uso dell’intero complesso juvarriano, della Palazzina e del Parco. A questo scopo la Provincia, la Società Ingegneri ed Architetti di Torino e l’Ordine Mauriziano intendono promuovere nei prossimi mesi un convegno di studi di elevato livello scientifico, per affrontare adeguatamente la materia nel suo complesso”.

Non resta che attendere l’esito del bando, l’inizio dei lavori, ma soprattutto la loro conclusione, nonché la programmazione di strade alternative per raggiungere Pinerolo (l’autostrada risulta sempre monca dell’ultima parte…) e i comuni limitrofi… che agevolino lo scorrere del traffico.

Se, infatti, la statale 23 già ora è invasa dal traffico, occorre prevedere come e dove smaltire lo stesso, senza creare ulteriori disagi ai pendolari (lavorativi o del week-end che siano).

I soldi olimpici aiuteranno la costruzione di tutte le infrastrutture di cui abbiamo bisogno?

di Claris