Vette, iceberg & abissi

novembre 24, 2002 in Spettacoli da Marinella Fugazza

32637“Leni Riefenstahl, vette – iceberg & abissi” è il titolo di una retrospettiva cinematografica curata dal Museo Nazionale della Montagna di Torino, Movieman Productions (Monaco) e Regione Piemonte con la collaborazione del Club Alpino Italiano, Città di Torino, Cinema Fratelli Marx e Associazione Culturale Promocinema.

Personaggio complesso, osannato e criticato, nel bene e nel male, Leni Riefenstahl ha compiuto nell’agosto scorso 100 anni mentre ottanta sono gli anni durante i quali questa donna ha vissuto sotto i riflettori, sempre al centro di un’attenzione internazionale che l’ha resa un’icona del cinema documentaristico e di propaganda.

Ballerina, alpinista, sciatrice, attrice, regista, “musa e propagandista” del nazismo (era incaricata di filmare i congressi del partito Nazionalsocialista, comprese le Olimpiadi di Berlino). Accusata di filonazismo nel dopoguerra, processata, assolta e continuamente al centro delle polemiche. A distanza di molti anni le sue immagini di montagna ci riportano al fascino primordiale, ingenuo e spettacolare di un cinema che ha segnato una particolare stagione della storia.

32636La rassegna si apre il 25 novembre alle ore 17,30 al Museo della Montagna con il lungo documentario “La forza delle immagini” un’opera sulla vita della regista tedesca realizzata nel 1993.

Il 26 novembre alle ore 15 “La montagna dell’amore” del 1926 e alle ore 17 “Il grande salto” del 1927 (sempre al Museo della Montagna).

Il 26 novembre alle ore 21 presso il Cinema Fratelli Marx (Corso Belgio 53) “Tempeste sul Monte Bianco” del 1930.

Il 27 novembre al Museo della Montagna alle ore 15 “La tragedia del Pizzo Palu’” del 1929 e alle ore 17,15 “Ebrezza bianca” film del 1931;mentre alle ore 21 al Cinema Fratelli Marx “Sos iceberg”.

Il 28 novembre gran finale con alle ore 15 al Museo della Montagna “Bassopiano” del 1954; al Cinema Fratelli Marx alle ore 21 “La bella maledetta” del 1932 e alle ore 22,30 “Impressioni subacquee” del 2002, il mondo sottomarino visto da Leni Riefenstahl che all’eta’ di 72 anni prese il brevetto da sommozzatrice.

Buona visione.

di Marinella Fugazza