VarieEtà sul Po

settembre 10, 2001 in Spettacoli da Claris

L’area dei giardini Ginzburg, sulla riva più verde del Po, è la sede estiva del Café Procope e del teatro Juvarra: fino a settembre mostre, danze, musica, incontri letterari, spettacoli accompagnano le calde serate estive torinesi. Ultimo appuntamento lunedì 3 settembre, alle ore 21, con la presentazione del libro Il Lo scenario conquistato -Gli scacchi e l’origine del loro simbolismo Il di Roberto Carretta (Edizioni Il leone verde).

Serate giovani con dj alla moda, rock & blues, serate di ballo liscio, serate di flamenco e tango, feste etniche, presentazioni letterarie e spettacoli sono le gustose attrattive di uno spazio che propone ottimi punti di ristoro e la possibilità i navigare su Internet.

L’area è aperta tutti i giorni dalle ore 12 per chi vuole stare all’aperto: un punto verde nel centro di Torino animato da mille attività, un’occasione diversa per vivere un parco in città, in attesa della riapertura a settembre del Teatro Juvarra, che inaugurerà la stagione 2001/2002 con “Incanti”, Rassegna Internazionale di Teatro di Figura, VIII Edizione (dal 26 settembre al 2 ottobre) in collaborazione con Controluce Teatro d’Ombre.

VarieEtà

Giovedì 2 agosto ore 21.30

Lo spettacolo, come suggerisce il titolo, s’inserisce con presunzione nel tradizionale filone del varietà italiano e gli artisti risultano particolarmente graditi sia ai pensionati sia alle casalinghe ultra sessantenni, che ne apprezzano il sapore anni ’50 e questo strano cocktail tra il “camp” e Julie Andrews, sia agli spettatori ventenni, che si godono la freschezza e l’ironia della comicità.

Tra scatenate odalische e affaticate ballerine di cancan, ricoperte di strass, stracci e piume, Alessandro Fullin, col suo estro ironico, graffiante e raffinato, interpreta fiabe cattivissime (“Biancasporca”) e divi del cinema dalla virilità traballante. Fullin è uno dei migliori comici gay della scena cabarettistica nazionale. E’ poco conosciuto fuori Bologna, non essendo apparso molto in televisione ma, con il suo modo originale di trattare il cabaret, si sta imponendo per intelligenza e per lo spiazzante taglio gay dei personaggi. La sua non è una comicità immediata: stravolge i canoni classici della comicità gay, scenografia assente, costumi miseri, trucco minimale e parrucche calate di sbieco sulla testa. Nei monologhi alterna numerosi personaggi improbabili che parlano Tuscolano, lingua inesistente inventata da Fullin, con effetti talmente esilaranti che il Tnscoìano sta entrando nel linguaggio “camp” dei bolognesi.

Lo spettacolo ha debuttato a fine ’98 ed è stato presentato al festival Nazionale dell’Unità di Reggio Emilia, all’Arena del Sole di Bologna, allo Zelig di Milano. Tornerà a Torino per una riproposta invernale dal 30 ottobre al 4 novembre 2001 al Teatro Juvarra.

Matching Ties Duo

Giovedì 9 agosto ore 21.30

L’americano Paul Stowe e il londinese Trevor Morriss propongono il neo folk inglese e irlandese miscelato a diversi stili blues & swing che si sposano con la canzone d’ispirazione rock. Virtuosi musicisti, capaci di offrire uno spettacolo divertente, in oltre vent’anni di carriera hanno girato club e festival delle più importanti piazze americane ed europee.

I Matching Ties presentano una spettacolare esibizione dal vivo, in cui le capacità virtuosistiche vengono esaltate da un divertito dialogo con il pubblico. Il duo anglo-americano è formato da polistrumentisti e si potrà ascoltare una carrellata di suoni e influenze tipicamente folk: dal bluegrass allo swing, dal country al rock passando per armonie ebraiche e melodie irlandesi. Dunque un repertorio che è cocktail esplosivo di chicche ripescate dalla tradizione popolare. Per fare qualche esempio? Il bluegrass di Bill Monroe, il blues di Robert Johnson, il New Orleans sound di Fats Domino, le jazz-song di Lous Armstrong, il rock & roll di Chuck Berry e ancora brani originali di Stills, David Lindley, Johnny Cash e molti altri. Paul Stowe sarà impegnato alla National Steel, alla chitarra acustica, all’armonica e alla voce; mentre Trevor Morriss al mandolino, alla mandola, alla chitarra acustica e alla voce.

Informazioni

Teatro Juvarra – Cafè Procope

Vìa Juvarra, 15 – Torino

tel. 011.540.675 (dalle 10.00 alle 16.00

di Claris