Universiade e Fiat: binomio giovane

gennaio 21, 2007 in Sport da Claris

Universiade 2007La FIAT è uno dei main sponsor dell’Universiade e questo le regala moli punti nell’immaginario giovanile, ad iniziare dai mini-tubi di plastica gonfiabili presenti su ogni seggiolino delle venue di gara ed utilissimi per applaudire in maniera molto fragorosa e divertente, per continuare con le grandi iniziative festaiole!

La scelta non è casuale, la sponsorizzazione è in linea con gli obiettivi strategici di FIAT che vede nei giochi invernali universitari il perfetto equilibrio tra mondo dello sport e mondo dei giovani, binomio in cui la casa automobilistica crede fortemente. FIAT, dicevamo, è protagonista con diversi progetti pensati e dedicati al mondo dei giovani. L’investimento economico è di 1.500.000 euro e inoltre FIAT supporta l’iniziativa con 300 vetture che vengono utilizzate nel periodo dell’evento.

Con il marchio Alfa Romeo il gruppo inoltre diventa sponsor ufficiale della FISG (Federazione Italiana Sport Ghiaccio) e sceglie due testimonial d’eccezione che sono protagonisti dei giochi universitari: Enrico Fabris e Marta Capurso, medaglie olimpiche rispettivamente nelle discipline di pattinaggio di velocità e short track.

FIAT, main sponsor della XXIII Universiade Invernale, organizza le “Crazy Nights” (le serate più cool a Torino lungo i Murazzi alla discoteca Jammin’) e “Bardonite”, la notte bianca di Bardonecchia.

Appuntamenti di forte richiamo per gli studenti universitari e non solo, le FIAT Crazy Nights riflettono il pensiero del brand per cui lo sport non è solo agonismo ma anche svago e divertimento.

Dopo la “Bardonite”, la notte bianca che ha animato sabato scorso Bardonecchia, capitale internazionale di tutte le tendenze freestyle, per la quale Fiat ha messo a disposizione un treno gratuito partito da Porta Nuova alle 20,10 e rientrato al mattino, Fiat si impegna a garantire nelle prossime sere la musica più trend del momento.

Torino Jammin’ – Venerdì 26 gennaio

Serata internazionale al Jammin’. Fiat dedica la festa agli studenti universitari italiani e stranieri arrivati a Torino per seguire l’Universiade. La discoteca lungo i Murazzi ospita una serata dalla forte connotazione multietnica e multiculturale. Musiche e spettacoli a 360° per fare un ideale giro del mondo in una sola notte.

Torino Jammin’ – Sabato 27 gennaio

Festa di chiusura dell’Universiade al Jammin’. Deejay d’eccezione per la serata è Fabio Volo, che, dopo la una personalissima sessione alla console, prosegue con il suo spettacolo tra il comico e il filosofico, con battute e scambi di idee con il pubblico.

Tra le altre iniziative, a due anni dalla nascita del FIAT Freestyle Team e in concomitanza con la XXIII Universiade Invernale, il Brand Fiat promuove una mostra fotografica in collaborazione con Grazia Neri che ha preso il via a Torino il 17 gennaio. Due le anime che compongono la mostra: due anni del Fiat Freestyle Team con un omaggio al mondo freestyle internazionale e i migliori scatti dei fotografi di Sports Illustrated selezionati da Grazia Neri. Per l’appuntamento torinese la selezione è stata appositamente rivista per celebrare il FIAT Freestyle Team, il team che raccoglie i migliori atleti italiani e internazionali delle discipline freestyle.

Sin dal 1954, i fotografi di Sports Illustrated hanno catturato partite mozzafiato, ma anche temi d’attualità e ritratti intimi. Il rinnovato staff di fotografi di Sports Illustrated, insieme ai migliori freelance, copre ogni settimana più di 50 eventi per regalare al pubblico una documentazione del meglio nello sport. Negli archivi di Sports Illustrated si possono trovare più di 3 milioni di immagini, dalle classiche fotografie a colori e in bianco e nero, che ripercorrono gli ultimi 50 anni, fino all’ultimo match giocato ieri sera.

Alla selezione di Sports Illustrated, FIAT Freestyle Team ha affiancato una selezione di scatti che raccontano i momenti più spettacolari degli oltre due anni di attività del team e una celebrazione al mondo freestyle attraverso fotografie dei protagonisti della scena internazionale. Il FIAT Freestyle Team nasce infatti nel novembre 2004, unendo i più forti freestyler italiani di snowboard e sci in un progetto innovativo e di tendenza rivolto alle nuove frontiere dello sport e del lifestyle. Oggi il FIAT Freestyle Team annovera tra le sue fila 20 dei più forti atleti internazionali tra cui Mathieu Crepel vincitore del Ticket to Ride 2006 e Nicholas Muller, inoltre il 2006 ha visto la nascita di team in Francia, Spagna, Polonia, Germania, Portogallo, Svizzera, Norvegia e Turchia.

FIAT è entrata così nell’universo giovane sposando la filosofia freestyle, una libera combinazione di elementi quali creatività, tecnica, stile e originalità. Oggi il mondo freestyle continua a crescere presso i giovani. Basti pensare che in Italia vi sono ben quattro riviste di snowboard, tre di surf da onda, quattro di windsurf, due di kitesurf, tre di skateboard, fino alla neonata Rider FMX, dedicata al motocross freestyle, per un totale di oltre 450mila lettori.

Ad ulteriore conferma del crescente interesse verso queste discipline, durante i Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 la finale di snowboard halfpipe è stata la gara più seguita in assoluto negli USA e in Italia ha realizzato un 30% di share (fonte RAI). Il prossimo importante appuntamento del FIAT Freestyle Team è fissato per il 17 febbraio con Rock the Spot a Bardonecchia, evento innovativo nel suo genere che combina di snowboard e musica live con la partecipazione di 12 rider internazionali e quattro band musicali di successo tra cui i Linea 77 ed i Motel Connection.

di Claris