Un nuovo primato torinese: trapianto di polmone

febbraio 17, 2007 in Technology da Pierluigi Capra

L’8 febbraio 2007 tutti i giornali hanno riportato una nuova supremazia di Torino: all’ospedale Molinette si è fatto ricorso all’uso di un particolare tipo di polmone artificiale, per la prima volta in Italia

molinette - foto di Pierluigi CapraDalla mia ricerca sui primati di Torino è nato il libro “Torino città di primati – 333 volte prima in Italia” editato da Graphot in seconda edizione nel gennaio del 2003.

Ma, da quella data, a quei primati che Torino vanta in Italia se ne sono aggiunti molti altri.

Tutti i giornali hanno riportato l’8 febbraio 2007 una nuova supremazia di Torino che registro con piacere e orgoglio.

Il primato n° 334

  • Lo spirito inventivo dei torinesi continua senza sosta anche se sempre permeato di eccessiva modestia, manca infatti nei nostri concittadini un po’ di sano autocompiacimento.

    Questa volta si tratta di un primato che riguarda la medicina. Per la prima volta in Italia si è fatto ricorso all’uso di un particolare tipo di polmone artificiale.

    All’Ospedale Molinette di Torino infatti l’equipe diretta dai professori Marco Ranieri e Mauro Rinaldi il 1° Febbraio 2007, ha salvato da morte sicura una donna di 57 anni.

    Grazie a questo polmone artificiale (uno dei pochi al mondo) la donna è riuscita a sopravvivere fino a quando il 5 febbraio, cinque giorni dopo l’intervento, le è stato trapiantato il polmone destro preso da una donatrice compatibile.

    Questo polmone artificiale esterno, una specie di by-pass polmonare, riproduce le funzioni dell’organo, ossia l’ossigenazione e la depurazione del sangue.

  • Libro scritto da Pierliugi Capra e pubblicato nel 2001, “Torino città di Primati, 333 volte prima in Italia” è una ricerca sulle eccellenze, le scoperte, le supremazie, le invenzioni, i primati di Torino e dei torinesi, illustrata da 234 cartoline, edita da Graphot e giunta alla sua seconda edizione nel febbraio del 2003.

    Nella foto, una cartolina che raffigura l’ingresso centrale dell’Ospedale Molinette di Torino originale degli anni ’40 con pochissime auto posteggiate di fronte.

    di Pierluigi Capra