Un mare senza nome

ottobre 15, 2006 in Poesie da Redazione

Silvia Ravetti_Ritratto con pesciMi pareva e m’ero detto

di non lasciarti sola,

avvolta d’un velo nero,

bellezza antica di conchiglia

molle afrore di salsedine,

svanita appena.

Te schiva e austera

identità perduta, dopo il pianto

avrei veduta a fianco d’ altri?

Per chi giace è pace questa?

Ma non amo pensarmi illiberale

se le lacrime son fatte per lavare.

E allora vivi,

quanto fu nostro in un forziere

senza indicazione

di quando e come,

sul fondo di un mare

senza nome.

Ritratto con pesci – olio su tela

courtesy of Silvia Ravetti

di Effedì