Un inizio anno “ad arte”!

febbraio 14, 2001 in Medley da Redazione

Passeggiando per Torino, capita di imbattersi in una delle tante gallerie d’arte di cui la nostra città è ricca. È una ricchezza di proposte che, come ogni anno, aumenta il proprio volume una volta inoltratici nei mesi freddi.

Le “Luci d’Artista”, sorta di addobbi natalizi luminosi firmati da nomi noti nel campo dell’arte, illuminano alcune strade, slarghi e piazze taurinensi. Borgo Campidoglio è sempre a disposizione per i curiosi che intendano gironzolare nelle sue strade a caccia delle pitture murali che ne fanno un vero e proprio museo a cielo aperto.

Tornando alle gallerie, l’elenco sarebbe molto lungo e variegato. Qui ci si limiterà a prendere tre esempi.

Iniziamo la passeggiata “virtuale” con l’annuale mostra antologica sulle incisioni degli Antichi Maestri dal Quattrocento al Settecento, alla galleria “L’Arte Antica” Silverio Salamon, in via Volta 9. Aperta al pubblico già da più di un mese, quest’esposizione si protrarrà sino a sabato 27 gennaio. Fra le opere presentate, si trovano tre “Trionfi di Cesare” della Scuola del Mantegna del XV secolo ed un’incisione di Dürer ricca di movimento, intitolata “La Sacra Famiglia in Egitto” del 1504. Tanti sono i pezzi e tanti gli autori, che vanno da Rembrandt, Harmenszoon, Van Rijn a Giovanni Benedetto Castiglione e ad Antonio Canal detto “Il Canaletto”.

Ancora, a proposito di incisioni, “L’Arte Moderna” Gian Alvise Salamon, al quinto piano di via San Quintino 4, ha presentato sino al 29 dicembre un’antologica intitolata “Stampe originali di grandi maestri del XIX e XX secolo”.

Passando all’arte contemporanea in pittura e scultura, la Galleria Arteincornice, in via Vanchiglia 11, offre una collettiva di artisti dei nostri giorni. Da Cascella a Mastroianni, a Nespolo, ad Alinari, a Boetti, a Bueno, a Sassu, a Schifano, la scelta è vasta e colorata. Questa mostra sarà aperta al pubblico sino al 7 gennaio.

Arte per tutti i gusti, quindi. Luci, chiaroscuri e colori che toccano le corde della sensibilità delle persone. Si tratta di semplici momenti in cui la fantasia si sbizzarrisce e la “passeggiata” artistica diventa istruttiva e formativa di un proprio gusto personale: già, perché necessariamente, messi di fronte ad una simile varietà, si è stimolati ad una scelta.

Orari e telefoni:

L’Arte Antica

Ore 10-12.30 e 16-19.30

Chiuso domenica e lunedì mattina

Per informazioni tel. 011.562.58.34 – 011.549.041

L’Arte Moderna

Ore 10.30-12.30 e 16-19.30

Per informazioni tel. 011..561.3170

Arteincornice

Lunedì ore 15.30-19.30; da martedì a sabato ore 9.30-12.30 e 15.30-19.30

di Andrea Savio