Ulivieri scommette sulle reti di Ferrante

febbraio 11, 2003 in Sport da Giovanni Rolle

Come prepararsi alla sfida con il Modena senza finire al manicomio? E’ questo il dilemma di Renzo Ulivieri, che ieri ha diretto il primo allenamento di una settimana ad alta tensione. La partita di domenica prossima, che vedrà il Torino opposto al Modena al Delle Alpi, riveste un’importanza fondamentale per i granata, ai quali servono assolutamente i tre punti per tenere viva la fiammella della speranza nella drammatica rincorsa alla salvezza. La tabella stilata dai giocatori di Ulivieri prevede un successo contro la squadra di De Biase e dell’importanza fondamentale di questa gara è conscio lo stesso tecnico, il quale però si preoccupa di non “caricare” eccessivamente i suoi ragazzi. Per questo l’allenatore di san Miniato ha escluso l’ipotesi di un ritiro anticipato: “Un provvedimento di questo genere avrebbe il solo effetto di aggiungere ulteriore tensione. Comunque, quella di domenica prossima sarà solo la prima di cinque o sei partita da vincere ad ogni costo. Mi auguro che la squadra riesca a rimanere tranquilla come è accaduto contro la Lazio. All’Olimpico ho visto un buon Toro, capace di soffrire e di non perdere la testa dopo lo svantaggio”.

Contro il Modena Ulivieri dovrebbe affidarsi ancora a Manninger tra i pali, mentre Marinelli inizierà probabilmente dalla panchina: “L’austriaco ha disputato una buona gara, considerato che non giocava da tanto tempo. Contro la Lazio ha sofferto un po’ sulle palle alte, ma si trattava di cross molto insidiosi. Anche l’esordio di Marinelli è stato positivo, ha dimostrato di avere tecnica e personalità, anche se non ha ancora l’autonomia per reggere i novanta minuti”.

La tensione per la gara di domenica fa passare in secondo piano la nostalgia di Ulivieri per il Modena, che rappresenta una tappa importante nella carriera dell’allenatore toscano: “Fu lì che tornai ad allenare dopo una lunga squalifica. A Modena trascorsi due anni molto belli, il primo culminato con la promozione in serie B, mentre nel secondo riuscimmo a salvarci nonostante un inizio difficile. Spero che accada la stessa cosa con il Toro”. Con l’indisponibilità di Lucarelli e Franco, sarà ancora Ferrante a guidare l’attacco. Ieri Ulivieri, che dovrà probabilmente guardare la partita dalla tribuna dopo l’espulsione di domenica, ha elogiato la prodezza di testa del bomber di Velletri all’Olimpico: “E’ un gol da mettere sullo stesso piano di quello segnato da Miccoli al Milan. Incornare da quella posizione non era facile, visto che il cross non era teso e bisognava indirizzare la palla”.

Contro il Modena mancheranno ancora Balzaretti e Comotto, le cui condizioni sono però in netto miglioramento. Ieri i due hanno svolto lavoro differenziato e si è rivisto in campo anche Scarchilli.

di Giovanni Rolle