Tutto esaurito a Borgomanero per “Gorgonzola, il Re dei Sapori”

giugno 18, 2007 in Enogastronomia da Redazione

L’Italia è famosa per le sue specialità gastronomiche e per i suoi prodotti. Ma c’è un’arte particolarmente apprezzata da tutti, invidiata nel resto del mondo, ed è quella che ruota intorno ai caseifici. I sapori dei nostri formaggi sono praticamente unici e la loro varietà li rende del tutto insuperabili. Fra questi, uno dei più conosciuti, e a buon diritto, è il formaggio Gorgonzola.

Da anni si svolge a Borgomanero una convention culinaria che ha come protagonista proprio questa varietà, dal titolo “Gorgonzola, il Re dei sapori”. L’accento è sicuramente al sapore energico ma nello stesso tempo delicato di questo formaggio: un prodotto versatile e squisito, ulitizzabile sia come condimento, sia come principe della tavola. In questa edizione del 2006 il supporto professionistico sarà dato dall’apprezzato chef borgomanerese Giancarlo Rebuscini, che presenterà per la cena, all’interno del suo ventaglio di proposte, Paccheri al Gorgonzola e “Tapulone, polenta e patate”. Il tutto domani sera venerdì 7 aprile, occasione propizia, in cui la rassegna tornerà a a far parlare di sé a Borgomanero, con la quarta tappa del “viaggio” che vede protagonista uno dei locali storici della città del Medio Novarese: il ristorante “Bocciofila” di Giancarlo Rebuscini, in via Don Minzoni.

Una serata dai grandi numeri, e non solo per il “tutto esaurito” in sala che si annuncia ormai inevitabile. Le prenotazioni, infatti, superano di parecchie decine le cento unità. Grandi numeri, dunque, per la creatività del menù proposto e per lo stile che, in cucina, contraddistingue la bravura di uno degli chef più apprezzati, noto per i buonissimi risotti, per il tapulone preparato alla maniera tradizionale e i… paccheri.

Già, i paccheri. Un piatto di pasta che riserverà una grande sorpresa proprio domani sera, quando Rebuscini proporrà ai propri ospiti in sala il “pacchero al Gorgonzola”, piatto che intende sposare il grande blasone della pasta di Gragnano con il tipico formaggio erborinato delle nostre terre. Come in tutte le serate della rassegna, il Gorgonzola proposto nel corso della serata è quello prodotto dal Caseificio Paltrinieri Renato (Palzola) di Cavallirio: saranno presenti in sala i titolari, Sergio e Roberto Poletti.

Ricco, come detto, il menù della serata, che sarà introdotto dal giornalista agroalimentare Jacopo Fontaneto. Ma vediamo l’elenco delle portate, tutte da gustare: si partirà dal timballo di gamberi di fiume, per proseguire con il soufflè al Gorgonzola; seguiranno i paccheri e, per secondo, tapulone, polenta e patate. Imperdibile la degustazione di Gorgonzola proposta prima del dolce, un interessante gelato di riso. Accompagnano la cena i vini dell’azienda Rovellotti di Ghemme e le acque minerali della Bognanco, sponsor dell’iniziativa.

Il menù è proposto a 27 euro, ma il successo dell’iniziativa ha già oltrepassato gli ingressi previsti. Sarà perciò molto difficile trovare ancora qualche posto disponibile, dato anche il grande consenso di pubblico riscosso dalla rassegna in generale, graditissima fin dai suoi primi appuntamenti.

La serata sarà allietata da musiche jazz eseguite in duo d dal vivo e inframmezzata dalle barzellette di Andrea e dalle poesie di Roberto Cerutti.

Un appuntamento raffinato, immancabile per chiunque voglia conoscere o riscoprire i sapori di un così importante protagonista della tavola.

di Davide Greco