Tutti pazzi per le Masche

ottobre 28, 2008 in Spettacoli da Redazione

Tutti pazzi per le mascheA Diano d’Alba (Cn), nel bel mezzo della Langa, arrivano per il terzo anno le Veglie d’ Dian, un ciclo di serate culturali a tema che, nel cuore dell’autunno e dell’inverno, non mancheranno di “scaldare” l’ambiente con un ideale focolare fatto di musica, di letteratura e di enogastronomia.

Le serate, organizzate dalla Cooperativa Terre di Cultura, dall’Associazione Arvangia e dal Comune di Diano d’Alba, con il patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte, e con la partecipazione della Cantina Comunale I Sorì di Diano e di Suonidautore, avranno come sempre un carattere itinerante e saranno ospitate in 3 differenti angoli del comune delle Langhe: la Sala Polifunzionale, situata nel suggestivo centro storico di Diano d’Alba; la Cascina Rossa, caratteristica cantina vinicola a Valle Talloria; il Teatro Parrocchiale di San Rocco a Ricca.

Ciascuna serata, richiamandosi idealmente all’antica tradizione delle vijà, le “veglie” invernali di Langa e Roero dove si raccontavano storie e leggende intorno al fuoco, sarà caratterizzata da un titolo e da una tematica sempre differente, e comprenderà tre differenti momenti: una performance poetica/letteraria/teatrale, un concerto musicale “in tema”, ed una piccola degustazione con i prodotti del territorio e pregiati vini locali, andando così a creare una vera e propria “serata-contenitore” di differenti forme artistiche, come nei maggiori festival culturali piemontesi tipici del periodo estivo.

Dopo il grande successo delle scorse edizioni, l’ormai classica notte di Halloween “alla piemontese” ritorna venerdì 31 ottobre con un nuovo titolo, Tutti Pazzi per le Masche, e nuovi contenuti carichi di echi magici e misteriosi.

Protagonista, questa volta, una meravigliosa formazione di folk-rock orchestrale proveniente da Manchester (Inghilterra): i Last Harbour, che presenteranno al pubblico la loro nuova fatica discografica, “Dead fires & the lonely spark”, un autentico viaggio nei meandri del sogno e dell’inquietudine, tra storie e ballate sospese tra reale e surreale, degne di Fabrizio De André, Nick Cave, Johnny Cash.

Ma il concerto non sarà l’unica attrazione della serata: prima, infatti, Donato Bosca (Arvangia) e Maurizio Marino (Terre di Cultura) introdurranno la serata dando spazio ad Alberto Vissio Scarzello che rievocherà la figura di Euclide Milano, grande studioso ed “agitatore culturale” braidese attivo nella prima metà del Novecento, che fu forse uno dei primi in Italia a “scavare” nel tema delle masche. E poi, parlando di masche, preparatevi anche a vederle dal vivo, in una performance teatrale della Compagnia Il Nostro Teatro di Sinio.

Uno spazio tutto dedicato ai bambini invece sarà quello dei laboratori didattici, a cura di Mafalda Leto, che insegnerà ai più piccoli a costruire dei bellissimi giochi legati al tema delle masche e del mistero (costo di partecipazione per i materiali: 5 € a bambino).

E per finire, come in tutte le Veglie, il finale sarà dedicato all’enogastronomia di qualità, con un piccolo dopocena che permetterà di gustare i pregiati vini dei produttori della Cantina Comunale I Sorì di Diano, e di assaggiare le numerose varietà di mieli piemontesi artigianali offerti dalla Cooperativa Agricola Giovanile Comunità di Gorra.

Tutti Pazzi per le Masche

Venerdì 31 ottobre, ore 21,00

Sala Polifunzionale – Piazza delle Scuole, DIANO D’ALBA (CN)

Inizio alle ore 21,00

Ingresso alla serata 5 € (bambini fino a 10 anni gratis).

In considerazione delle dimensioni limitate della sala si prega di prenotare al numero telefonico dell’Ufficio Turistico di Diano, 0173-468542, oppure all’indirizzo e-mail [email protected]

di Redazione Curiosa