Tutte le novità in arrivo a Caselle

settembre 21, 2009 in Attualità da Stefania Martini

Durante l’estate 2009 le notizie inerenti gli aeroporti italiani non sono state certamente positive: ritardi, lunghe file ai check in, attese ben oltre i tempi medi per la consegna dei bagagli e migliaia valigie smarrite.

Lo scalo torinese di Caselle non ha fatto eccezione, anzi.

I ritardi, accumulati soprattutto dai voli Alitalia da Roma, non si contano, con il picco massimo di ben 17 ore nella serata del 29 giugno, quando il volo delle 21.50 venne prima posticipato di mezz’ora (con scuse legate al maltempo, il mancato arrivo dell’equipaggio e il guasto) e poi, solo dopo la mezzanotte Alitalia informò i suoi clienti che il volo era stato cancellato.

Questo dato di fatto è stato recentemente ufficializzato da un rapporto di Eurocontrol, l’organizzazione europea per la sicurezza del traffico aereo, relativo ai dati proprio del mese di giugno 2009: la rotta italiana con i voli meno puntuali è, per l’appunto, la Fiumicino-Torino (seconda in Europa con 25,2 minuti di ritardo in media per ogni volo); al ventesimo posto la tratta Torino-Fiumicino.

Nella classifica degli aeroporti europei con i decolli meno puntuali, Caselle si colloca complessivamente al 18° posto. In Italia, fanno peggio Fiumicino (1° posto), Pisa (7° posto) e Napoli (16° posto).

Nella classifica Eurocontrol dei ritardi all’arrivo, Torino risulta ancora nella Top-20, situandosi al dodicesimo posto.

Altra nota negativa è il calo di passeggeri che ha colpito Caselle nel 2009: nel periodo gennaio/agosto si è riscontrato un saldo negativo rispetto allo stesso periodo del 2008, con punte del – 11% circa a gennaio, febbraio, marzo e giugno (-8,6% ad agosto).

Una diminuzione che, in generale, riguarda tutti i grandi scali italiani, a favore di un incremento del traffico negli aeroporti decentrati (ad esempio Cuneo fa registrare un +63,8% ad agosto).

Per la prossima stagione invernale si annunciano molte novità a Caselle: dal 27 ottobre la compagnia BelleAir apre il Tirana low-cost, con tariffe a partire da 60 euro.

A partire da novembre, nuovi voli internazionali di Alitalia verso Amsterdam, Mosca, Berlino e Istambul.

E’ stato, infatti, dato il via libera dalla Giunta Regionale all’accordo finanziario con Alitalia per l’attivazione del piano di comarketing finalizzato all’attivazione sull’aeroporto di Torino-Caselle di queste 4 nuove rotte internazionali per la durata di cinque anni:.

Il progetto, frutto di un tavolo di lavoro tra Regione, Città di Torino, Camera di Commercio di Torino, SAGAT e Alitalia prevede 14 voli settimanali (5 su Amsterdam e 3 ciascun’altra rotta) con un investimento pari a 6 milioni di euro in tre anni, di cui 3 stanziati dalla Regione per la promozione della destinazione ‘Piemonte’ nelle località e nei Paesi interessate dalle nuove rotte.

Tornano i voli invernali per sciatori di Ryan Air con destinazione: Stoccolma Skavsta (NYO), Dublino, Glasgow, East Midlans e Bristol. Le tariffe saranno molto soggette alla data, ma sono reperibili voli da circa 30 euro, tasse comprese.

Tutte queste destinazioni avranno frequenza settimanale e saranno principalmente dedicate agli sciatori provenienti dal Nord Europa verso il Piemonte.

Dal 26 dicembre è annunciato, a partire da 100,00 euro, il volo settimanale per Mosca di Windjet.

Infine, i due nuovi voli Ryan Air per la Puglia:

Bari giornaliero, dal 14 gennaio 2010;

Brindisi dal 4 febbraio 2010 il lunedi,giovedi e sabato.

Tariffe, su entrambe le destinazioni, a partire da 9,99 euro.

di Stefania Martini