Tra sogni e conflitti

novembre 13, 2004 in Attualità da Cinzia Modena

Torino – 12-13-14 Novembre 2004

Tre giorni di incontri, musica, cinema, seminari organizzati dalla Fiom di Torino, dal quotidiano il manifesto, dal settimanale Carta e da Radio Flash presso Hiroshima mon amour, VIA BOSSOLI 83 ( tel.011-3175427)

Tre i temi al centro della manifestazione. Il lavoro e le sue trasformazioni nel mondo della globalizzazione; guerre e pace; movimenti e nuove forme della politica, diritti di cittadinanza. Più incontri pomeridiani sui temi dei migranti, della Fiat, del lavoro e dei processi di pace, reali o presunti. Il format della tre giorni dovrebbe ricalcare in qualche modo quello dei meeting dei social forum, con seminari pomeridiani, un dibattito più tradizionale alla sera e quindi il concerto. Durante il pomeriggio ci saranno proiezioni di film e video e comunque gli ospiti potranno interloquire con i partecipanti.Radio Flash con il network di radio popolare di Milano garantirà l’ascolto e le interviste realizzate durante la tre giorni.

Come prologo alla manifestazione il 10 Novembre ci sarà un incontro dedicato ai movimenti e alle nuove forme della politica in Italia

Il calendario della manifestazione

12 NOVEMBRE

  • Incontro/tavola rotonda sul tema: CINEMA E LAVORO

    ALLA RICERCA DEL KEN LOACH ITALIANO QUALE FUTURO PER IL CINEMA MILITANTE?

    Ore: 17.00

    partecipano i registi:

    Gianfranco Barberi, Armando Ceste, Giacomo Ferrante, Max Franceschini, Vincenzo Mancuso, Adonella Marena, Pier Milanese, Luca Pastore, Stefano Della Casa (giornalista, critico cinematografico)

    Presiede e coordina l’incontro: Franco Prono (docente di Storia del Cinema al DAMS di Torino)

    Durante la tre giorni sarà proiettata la rassegna CINEMA E LAVORO a cura di Armando Ceste e Pier Milanese

    Cassa da vivo. Gli espropriati – di Giacomo Ferrante

    Dovevano almeno ottenere di fare la rotazione – di Luca Pastore

    Requiem – di Gianfranco Barberi

    FiatAmlet – di Armando Ceste

    Fuori dai cancelli. Una lotta operaia di Termini Imerese- di Vincenzo Mancuso

    L’autunno dell’Alfa Romeo – di Max Franceschini

    Senza FiatO? – di [email protected]

  • GUERRE E PACE

    Ore: 19.30

    Martina Anderson, Sinn Fein,

    Ali Rashid (primo segretario delegazione palestinese)

    Gino Strada (presidente Emergency);

    Haluk Gerger (esperto di relazioni internazionali turco)

    Tariq Ramadan (islamista e scrittore),

    George Galloway (Deputato e presidente di Respect Coalition), Fabien Maguin (Motive-e-s, Toulose)

    Gianni Rinaldini (segretario nazionale Fiom)

    Sabah al-Mukhtar (avvocato Iracheno)

    Rinaldo Bontempi (presidente Cie Piemonte)

    Coordina: Loris Campetti, il manifesto

  • Mascarimirì in concerto – ore 22.30

    ingresso 6 euro

    Pizzica e taranta dal salento

    13 NOVEMBRE – FIAT: PRESENTE E FUTURO

  • Ore: 10.00

    Selcuk Goktas, segretario nazionale Birlesik Metal (sindacato metalmeccanico turco)

    Mehmet Beseli, vice segretario nazionale Birlesik Metal

    Vittorio De Martino (Fiat Mirafiori)

    Lavoratori e sindacalisti da Italia, Polonia, Brasile, Argentina

    Coordina: Claudio Stacchini, Segreteria Fiom Torino

  • Ore: 15.00

    Essere musulmano europeo.

    Un incontro con Tariq Ramadan (islamista e scrittore)

  • Ore: 17:00

    IL LAVORO E LE SUE TRASFORMAZIONI NEL MONDO DELLA GLOBALIZZAZIONE

    Prima del dibattito breve reading di Ferruccio Brugnaro, poeta operaio di Porto Marghera

    Selcuk Goktas (Birlesik Metal)

    Ben Said Dia ( docente OIL Torino)

    Francesca Coin (università di Atlanta, Usa)

    Vanna Lorenzoni (Segretaria CGIL Torino )

    Giorgio Cremaschi ( segreteria Fiom Nazionale)

    Partecipano sindacalisti Inglesi, Brasiliani e Tedeschi

    Coordina: Gabriele Polo, il manifesto

  • Ore 22.30

    Apres la Classe

    in concerto

    ingresso 6 euro

    La Patchanka salentina

    14 NOVEMBRE

  • Ore: 15.00

    Processi di pace reali e presunti. Irlanda, Palestina e Kurdistan.

    Martina Anderson, Sinn Fein

    Ali Rashid, primo segretario della delegazione palestinese

    Un rappresentante Kurdo

    Coordina: Orsola Casagrande, il manifesto

  • Ore: 17.00

    MIGRANTI: CITTADINI DEL MONDO. NOMADI PER SCELTA O PER NECESSITA’

    Francesca Coin (università di Atlanta, Georgia);

    Pap Khouma (scrittore senegalese)

    Gianluca Vitale (avvocato, Asgi)

    Alessandra Agostino (costituzionalista)

    Aboubacar Soumahoro (Comitato Immigrati in Italia)

    Rappresentanti delle comunità straniere locali e nazionali

    Coordina Benedetto Vecchi

  • Ore: 20.00

    MOVIMENTI E NUOVE FORME DELLA POLITICA NELLA GLOBALIZZAZIONE

    Con: George Galloway (Respect Coalition);

    Fabien Maguin, Motive-e-s (Toulose);

    Disobbedienti

    Martina Anderson, Sinn Fein,

    Gianfranco Bettin (prosindaco Venezia)

    Coordina: Fulvio Perini

  • Ore: 22.30

    Spettacolo teatrale

    La nave fantasma

    Con Bebo Storti e Renato Sarti (Teatro della Cooperativa)

    Ingresso a sottoscrizione 5 Euro

    MONDO BONGO: sarà la libreria della tre-giorni. Specializzata sui temi delle migrazioni, dell’antirazzismo, del movimento e delle letterature dei “sud del mondo”, delle musiche meticce e dei libri per ragazzi svegli…

    Presentazione di libri con autori e/o editori, tra cui:

  • “Terra mobile”, di Youssef Wakkas (racconti in italiano di uno scrittore siriano attualmente in semilibertà che rischia l’espulsione appena finisce di scontare la pena)

  • “Resistere è creare” di Florence Aubenas e Miguel Benasayag

  • “Erano calde le mani”, sugli scomparsi in Turchia

    Hiroshima mon amour,

    VIA BOSSOLI 83 ( tel.011-3175427)

    di Cinzia Modena