Tra le nuvole

maggio 16, 2006 in il Traspiratore da Redazione

Le nuvole sono un insieme di minutissime goccioline d’acqua o cristallini di ghiaccio che si trovano in sospensione nell’aria e si formano per condensazione del vapore acqueo.

La classificazione delle nuvole è difficoltosa per il fatto che sono elementi (idrometeore) in continua evoluzione e possono presentarsi con moltissime varietà di aspetti. Si possono catalogare in base alla composizione ed in base alla forma. In base alla composizione si contemplano: le nubi d’acqua, che sono composte da sole gocce d’acqua con temperatura superiore agli 0° centigradi, le nubi di ghiaccio, che sono composte da soli cristalli di ghiaccio con temperatura inferiore agli 0° centigradi, e le nubi miste, che sono formate sia da acqua che da ghiaccio. Si distinguono ancora le nubi alte, costituite da minuscoli cristalli di ghiaccio che si trovano a una quota che va tra i 6 e i 13 chilometri di altezza, le nubi medie (costituite da goccioline d’acqua e cristalli di ghiaccio) che si trovano tra i 2 e i 6 chilometri, e le nubi basse, costituite da goccioline d’acqua che galleggiano nell’aria e tendono a salire fino ad un’altezza di 2000 metri.

In base alla forma si hanno due grandi categorie: le nubi stratiformi, che si presentano come vasti banchi simili a quelli di nebbia e si formano per il trasporto orizzontale di aria calda sopra uno strato di aria fredda, e le nubi cumuliformi, che si formano per una rapida risalita dell’aria sollevata da un pendio.

Il Traspiratore – Numero 57

di G. Ortali