Toro, un’altra sconfitta

dicembre 22, 2002 in Sport da Giovanni Rolle

Il Torino chiude il 2002 con un’altra sconfitta, l’ennesima al Delle Alpi, subita per mano della Roma. La squadra di Capello conquista i tre punti nonostante una prestazione anonima nel primo tempo, dove i granata hanno fallito un calcio di rigore con Lucarelli. Nelle file giallorosse si sente la mancanza di Totti, anche se nella ripresa i giallorossi sono stati migliori che nella prima frazione. Alla squadra di Ulivieri non è bastata una prestazione meritevole sul piano dell’impegno per evitare la sconfitta. La partita potrebbe mettersi in discesa per il Torino, quando dopo dieci minuti l’arbitro Dondarini concede un calcio di rigore dubbio per una sospetta trattenuta di Samuel ai danni di Lucarelli, il quale sembra talmente incredulo alla concessione del penalty che si fa parare l’esecuzione dagli undici metri da Pellizzoli.

L’estremo difensore giallorosso è uno specialista nel neutralizzare i calci di rigore (già martedì scorso, contro la Triestina, Pellizzoli aveva salvato la Roma dall’eliminazione in Coppa Italia, opponendosi a due esecuzioni dei rosso alabardati), ma la battuta dell’attaccante livornese risulta abbastanza debole e poco angolata. Lucarelli “pareggia” tuttavia l’errore dal dischetto, opponendosi ad una conclusione a botta sicura di Montella, che sarebbe risultata sicuramente imprendibile per Bucci, il quale al 26’ deve lasciare il posto tra i pali granata a Sorrentino per infortunio. I giocatori di Ulivieri reggono il confronto contro i più quotati avversari. Lucarelli è costretto a dribblare il guardalinee per mantenere in campo un pallone lungo l’out di destra, ma poi il suo tiro-cross è una sorta di cucchiaiata completamente fuori misura. La partita, sostanzialmente corretta, si carica di tensione alla fine del primo tempo, quando Emerson colpisce con una gomitata Sommese, il quale rimane a terra contuso. L’arbitro, a due passi dall’azione, non ravvisa alcuna irregolarità da parte del giocatore brasiliano.

La ripresa inizia con un cambio nelle file giallorosse: nell’intervallo Capello sostituisce Tommasi con Del vecchio. Una Roma più offensiva, che passa in vantaggio poco dopo l’inizio del secondo tempo. Una punizione di Batistuta viene respinta dalla barriera granata, ma la sfera carambola sui piedi di Samuel che segna a botta sicura. Poco dopo Ulivieri è costretto a seguire il match dalla tribuna perché l’allenatore granata viene espulso dopo un battibecco con Dondarini. Dalla tribuna Ulivieri comanda il primo cambio nelle file granata: dentro Osmanovski, al posto di Magallanes. Nella ripresa si vede una Roma più tonica ed offensiva rispetto alla prima frazione ed i capitolini si portano vicini al raddoppio con un’azione simile a quella che li aveva portati in vantaggio: una nuova punizione di Batistuta pesca ancora Emerson, il quale questa volta fallisce però il bersaglio. La necessità di rimontare induce Ulivieri a tentare la carta Ferrante, che al 17’ prende il posto di Sommese.

Il Torino ci crede e costruisce un paio di occasioni per il pareggio, prima Castellini prova al conclusione dalla distanza, alta, quindi su un calcio d’angolo conquistato da Balzaretti, un colpo di testa di Vergassola costringe Pelizzoli ad una grande parata. Ad un quarto d’ora dalla fine si verifica una sorta di giallo, in quanto l’arbitro sembra concedere il calcio di rigore per un sospetto fallo di mano di Balzaretti su un colpo di testa all’indietro di Cassano, ma si riprende con la palla rimessa in gioco dai granata. Il Toro è anche sfortunato: un calcio di punizione di Ferrante si stampa contro il palo e sulla ribattuta Mezzano spara alle stelle. I giocatori torinisti nei minuti finali lottano disperatamente alla ricerca del pareggio, ma gli sforzi granata vengono vanificati dalla solidità dei giallorossi, che riescono a portare a casa i tre punti. La prestazione lodevole sotto il profilo dell’impegno risparmia ai giocatori granata la contestazione del pubblico del Delle Alpi, i cui cori di disappunto sono rivolti unicamente a Cimminelli.

Torino – Roma 0-1

  • Rete: 1’ Samuel

  • Torino (4-4-2): Bucci (26’ Sorrentino); Balzaretti, Delli Carri, Fattori, Mezzano; Sommese (17’ st Ferrante), De Ascentis, Vergassola, Catellini; Magallanes (13’ st Osmanovski), Luacrelli. All. Ulivieri. In panchina: Garzya, Lopez, Frezza, Scarchilli

  • Roma (3-5-2): Pelizzoli; Zebina, Samuel, Panucci; Cafu, Tommasi (1’ st Del vecchio), Emerson, Lima, Candela; Montella (23’ st Cassano), Batistuta. All. Capello. In panchina: Zotti, Dellas, Guigou, De Rossi, Bombardini

  • Arbitro: Dondarini di Finale Emilia

  • Ammoniti: Emerson (R)

  • Espulsi: 5’ st Ulivieri (all. T).

    di Giovanni Rolle