Toro, la serie A si allontana

marzo 22, 2004 in Sport da Giovanni Rolle

Il Torino scivola in casa contro il Napoli e vede allontanarsi la zona promozione. Dopo i risultati positivi contro Ternana, Pescara, Cagliari ed Atananta in granata incappano in una brusca battuta d’arresto perdono contatto dalla concorrenza, venendo superati anche dalla Fiorentina.

Dopo i positivi pareggi in Sardegna e a Bergamo alla squadra di Rossi servirebbe una vittoria per rilanciare le proprie ambizioni di promozione, ma il pubblico del Delle Alpi suda freddo al 24’ quando un traversone di Zanini pesca la testa di Tosto, la cui incornata si impenna, obbligando Sorrentino ad un difficile intervento. Il Toro reagisce subito e poco dopo è Rubino ad impegnare seriamente Brivio. Nell’occasione l’attaccante granata si aiuta probabilmente con la mano. I granata spingono alla ricerca della rete del vantaggio e alla mezz’ora costruiscono un’altra azione pericolosa: cross del solito Balzaretti, girata di Tiribocchi rimpallata da un difensore e conclusione di testa di Rubino che trova però la presa sicura di Brivio.

I granata spingono costantemente ma trovano la strada sbarrata da un Napoli che chiude molto bene gli spazi in difesa. L’ultima offensiva, per quanto riguarda la squadra di Rossi, della prima frazione è una conclusione da fuori area di Pinga che rimbalza sul terreno di gioco ma viene intercettata nuovamente da Brivio. Ma il Napoli ha pronta la beffa: dopo un col clamorosamente fallito da Zanini quest’ultimo si riscatta servendo a Dionigi l’assist per il vantaggio partenopeo proprio allo scadere del primo tempo.

Il gol degli ospiti sferza i granata che nella seconda frazione si ripresentano in campo con una variazione: al posto di Mudingayi c’è Walem. I granata partono forte, conquistando subito due calci d’angolo, ma rischiano sul tiro di Del Grosso, parato a terra da Sorrentino. Ma è un Toro tutto rivolto all’attacco quello della ripresa, mentre il Napoli si difende con tenacia. Al 17’ il torino riesce però a passare: un colpo di testa di Balzaretti si trasforma in un assist micidiale per Conticchio che riesce a trafiggere Brivio per l’1-1. Una prodezza, quella dell’ex leccese, che rischia di essere vanificata al 21’ se Sorrentino non si superasse a negare lo specchio a Bernini con una tempestiva uscita sul napoletano. Il portiere granata si ripete con un’altra prodezza al 23’ quando vola a deviare un insidioso tiro di Dionigi. Nel Toro sono entrati anche Fabbrini e Martinelli, rispettivamente al posto di Fuser e Saber. E’ un forcing continuo quello dei granata, che al 27’ rischiano però di segnare in contropiede con Tiribocchi, la cui conclusione è però sopra la traversa. A complicare però le cose al Torino ci si mette Pinga, il quale si fa espellere per una serie di reiterate proteste nei confronti dell’arbitro Preschern, che, dopo aver mostrato una prima vota il cartellino giallo al granata, si vede costretto ad estrarre pure il rosso per le continue rimostranze di Pinga. Forse nell’occasione l’arbitro giudica male l’episodio del contrasto del brasiliano con un avversario, ma la reazione di Pinga, che manda platealmente e quel paese il direttore di gare che poi applaude sarcasticamente dopo l’estrazione, inevitabile, del cartellino giallo appare scriteriata. Un gesto scriteriato che macchia una prestazione che nel complesso era stata positiva da parte del brasiliano, apparso più propositivo rispetto alle precedenti esibizioni. L’inferiorità numerica costa cara ai granata, che vengono traditi anche dalla voglia di vincere, finendo con il prestare il fianco al contropiede del Napoli, che al 42’ colpisce con un gol di testa di Max Vieri, entrato al posto di Zanini, su traversone di Tosto.

Contro il Toro ci si mette anche la sfortuna e proprio allo scadere del recupero, un tiro di Rubino, smorzato da Brivio, si ferma sulla linea.

La curva Maratona applaude la generosa prestazione dei giocatori granata, che vedono tuttavia allontanarsi la zona promozione.

TORINO-NAPOLI 1-2

  • RETI: 46’ Dionigi (N), 17’ st Conticchio (T), 42’ st Vieri (N).

  • TORINO (4-4-2): Sorrentino 6; Saber 5 (24’ st Martinelli 5), Mandelli 5.5, Galante 6, Balzaretti 6.5; Fuser 5.5 (16’ st Fabbrini 5.5), Mudingayi 6 (1’ st Walem 5.5), Conticchio 6.5, Pinga 4; Rubino 5.5, Tiribocchi 6. All. Rossi 5.5. In panchina. Fontana, Adami, Rizzato, Franco.

  • NAPOLI (4-4-2): Brivio 6; Zamboni 6, Bonomi 5.5, Carrera 6.5, Tosto 6.5; Del Grosso 6.5, Montesanto sv (22’ Esposito 6; dal 38’ st Sesa sv), Bernini 6, Vidigal 6; Zanini 6.5 (32’ st Vieri 7), Dionigi 6.5. All. Simoni 6.5. In panchina: Manitta, Cvitanovic, Martinez, Savoldi.

  • ARBITRO: Preschern di Mestre 6.

  • NOTE: 30’ st espulso Pinga (T).

  • AMMONITI: Galante (T); Vidigal, Zamboni, Dionigi (N).

  • RECUPERO: pt.: 1’; st.: 5’.

  • CALCI D’ANGOLO: Torino 9, Napoli 1.

  • SPETTATORI: 10.000 circa.

    di Giovanni Rolle