Toro, col Chievo manca anche Garzya

aprile 6, 2001 in Sport da Giovanni Rolle

E’ un Toro d’emergenza quello che scenderà in campo nell’anticipo televisivo di questa sera contro il Chievo. Oltre alle previste defezioni di Schwoch (che sarà sostituito in attacco da Artistico) e dello squalificato Galante, Camolese deve, infatti, fare i conti anche con l’infortunio occorso a Garzya.

Il difensore ex barese aveva lamentato un leggero fastidio al polpaccio sinistro già al termine dell’allenamento di mercoledì. Apparentemente sembrava trattarsi di nulla di grave, ma l’ecografia cui il giocatore è stato sottoposto per precauzione giovedì mattina ha rivelato l’esistenza di una piccola lesione muscolare, che costringerà Garzya a saltare il big match con i veronesi e probabilmente anche la successiva trasferta a Crotone. A sostituire Garzya dovrebbe essere Cudini, un giocatore tenuto in grande considerazione da Camolese, che appare favorito nei confronti di Mandelli.

A Torino c’è grande attesa per questo scontro al vertice, che in caso di vittoria da parte dei granata proietterebbe il Toro in testa alla classifica per la prima volta in questa stagione. Al Delle Alpi è atteso il pubblico delle grandi occasioni: saranno presenti almeno 25.000 spettatori e si prevede che venga battuto il record d’incasso stabilito nella partita contro il Piacenza.

Per la gara col Chievo Camolese ha convocato 22 giocatori, tra i quali figura anche l’oggetto misterioso Diawara, che compare per la prima volta in questa stagione nella lista dei convocati.

La compagine veronese incute rispetto nel tecnico granata, che tuttavia chiederà ai suoi ragazzi come al solito una vittoria: “Il Chievo merita i 54 punti che ha ed è giusto considerarlo la favorita per la vittoria del torneo, perché in questo momento loro sono in testa alla classifica. Da parte nostra ci vorrà una grande prestazione per fare un risultato positivo. Comunque andrà a finire la sfida col Chievo, il campionato è ancora lungo ed incerto, pertanto non bisogna fare troppi calcoli, ma giocare sempre per fare risultato pieno”.

Camolese ha grande considerazione anche per il tecnico dei gialloblù Del Neri, con il quale si è sentito telefonicamente nei giorni precedenti alla partita. I due si sono scambiati i complimenti di rito per i risultati conseguiti dalle rispettive formazioni, dissipando le recenti polemiche alimentate da alcuni organi di informazione.

Torino – Chievo

venerdì 6 aprile

calcio d’inizio: h. 20.45

TORINO (3-4-1-2)

Bucci;

Cudini, Fattori, Delli Carri;

Asta, Brambilla, De Ascentis, Castellini;

Maspero;

Artistico, Colombo

All. Camolese

CHIEVO (4-4-2)

Marcon;

Moro, D’Angelo, D’Anna, Lanna;

Eriberto, Barone, Corini, Manfredini;

Corradi, De Cesare

All. Del Neri

ARBITRO: Pellegrino di Barcellona Pozzo di Gotto

di Giovanni Rolle