Toro, 1 –1 e Lecce in B

aprile 22, 2002 in Sport da Giovanni Rolle

Il Lecce porta a casa un punto dal Delle Alpi, ma per i salentini si tratta di una brutta domenica, in quanto sancisce la matematica condanna della loro squadra a retrocedere in serie B, dopo tre salvezze consecutive.

I tifosi del Torino hanno preparato una coreografia per celebrare la calata dei pugliesi tra i cadetti, “vendicandosi” in questo modo delle retrocessioni patite dalla loro squadra proprio sul campo del Salento nel 1989 e nel 2000: nel secondo anello della curva Maratona i tifosi indossano per tutti i 90’ pettorine gialle e rosse che come effetto cromatico danno un enorme scritta “serie B”. Nel primo tempo gli uomini di Camolese hanno però le gambe molli e sono gli ospiti ad andare al riposo in vantaggio, scaturito da una punizione di seconda, calciata da Popescu al 35’, che si insacca alle spalle di Bucci complice l’involontaria deviazione di De Ascentis in barriera. Le due squadre iniziano la ripresa con gli stessi ventidue uomini, ma al 13’ Camolese corre ai ripari, gettando nella mischia Lucarelli ed Asta (acclamatissimo, al rientro dopo l’infortunio alla caviglia subito nel derby) al posto di Comotto e De Ascentis. Toro a trazione anteriore, con tre attaccanti, un trequartista ed un esterno destro offensivo. Il coraggio di Camolese dà i suoi frutti al 31’, quando, su un lungo rinvio di Bucci, Franco gira in rete, dopo che Lucarelli aveva sfiorato la palla di testa. Per l’uruguaiano si tratta del terzo centro in appena quattro partite da titolare.

Il Torino vuole i tre punti per l’Intertoto ed è sfortunato in occasione dei pali colpiti da Ferrante e Lucarelli e rischia la beffa a tempo scaduto, quando Cimirotic sfiora il gol in contropiede.

Negli spogliatoi, mentre nell’ambiente leccese si coltivano propositi di un’immediata risalita nella massima serie con un programma basato sui giovani, Camolese commenta il mezzo passo falso: “In settimana troppi hanno parlato impropriamente di vittoria facile contro il Lecce. Purtroppo la matematica dice che non siamo ancora salvi. Solo dopo che avremo ottenuto il conforto dell’aritmetica potremo pensare ad un’eventuale qualificazione in Intertoto”.

Torino – Lecce 1-1

  • Reti: 35’ Popescu (L), 31’ st Franco (T).
  • Torino (3-4-1-2): Bucci 6; Galante 6, Fattori 6, Delli Carri 6 (21’ st Garzya sv); Comotto 6 (13’ st Lucarelli), Vergassola 6.5, De Ascentis (13’ st Asta 6) 6, Castellini 6; Maspero 6; Ferrante 6, Franco 6.5. All. Camolese 6. In panchina: Sorrentino, Mezzano, Venturin, Cauet.
  • Leccce (3-4-3): Frezzolini 6; Stoini 6, Popescu 6, Silvestri 6; Juarez (43’ st Billy sv), Conticchio 6, Piangerelli 6.5, Colonnello 6; Giacomazzi 5.5 (41’ st Konan sv), Vucinic 6.5, Vugrinec 6.5 (30’ st Cimirotic sv). All. Rossi. In panchina: Coqu, Superbi, Testa, Gioregetti.
  • Arbitro: Racalbuto di Gallarate 6.
  • Note: Ammoniti Conticchio e Popescu (L).
  • Spettatori: 4.361 paganti per un incasso di 4.361 euro. Abbonati 11.612.

    di Giovanni Rolle