Torna STOMP ed e’ subito ritmo

ottobre 30, 2001 in Spettacoli da Stefania Martini

‘Everything that happens in the show is totally to do with rhythm’ è il credo della band.

E’ la quarta volta che lo strepitoso STOMP approda a Torino: questo spettacolo straordinario di alta qualità artistica e capace di vertiginoso riscontro presso pubblico e critica d’ogni parte del mondo, sarà proposto al Teatro Nuovo dal 30 ottobre al 4 novembre.

Senza trama, personaggi né parole, STOMP mette in scena il suono del nostro tempo, traducendo in una sinfonia intensamente ritmica i rumori della civiltà contemporanea e dà voce ai più “volgari” oggetti della vita quotidiana: pentole, bidoni della spazzatura, pneumatici, lavandini, scope, spazzoloni, tubi di gomma, buste di carta o di plastica, riciclandoli ad uso della scelta in un ciclone di ironia travolgente.

E’ una combinazione unica di percussioni, movimento e teatro visuale. “Pop art per le orecchie, ritmo per gli occhi, teatro per i piedi!”

L’irresistibile esperienza di STOMP, che nasce a Brighton (Inghilterra) nel 1991 dalla creatività di Luke Cresswell e Steve McNocholas, ha trionfato in questi ultimi anni nei più importanti festival e teatri del mondo, da Broadway a Parigi, da Los Angeles a Tokyo a Hong Kong, percorrendo l’Australia, gli Stati Uniti, il Sud America e tutta l’Europa. Nel ’94 si è “stabilito” all’Orpheum Theater di New York, dopo un tutto esaurito al Sadler’s Wells dell’East End londinese; lo spettacolo è tuttora in cartellone con un cast interamente americano, mentre un secondo gruppo tiene spettacoli in tutto il mondo.

Sfidando continuamente ogni convenzione sui confini di genere, STOMP è danza, teatro e musica insieme. E’ un elettrizzante evento rock, un anomalo concerto sinfonico in stile “videoclip”: senso rapido del tempo, visualizzazione della musica, vortice ritmico nella scansione delle immagini. E’ circo, rito tribale, cultura del rumore che si fondono in un’opera metropolitana. E’ mega-balletto, con la furia ritmica e sensuale del flamenco e la precisione del gioco percussivo del tip-tap.

E’ l’umorismo del cinema muto dato in prestito alla Pop Art.

E’ comunicazione forte, diretta, capace di coinvolgere il pubblico di ogni lingua, cultura, generazione. E’ sfida ecologica allo spreco urbano.

E’ trasgressione heavy metal e satira anti-inquinamento. La missione degli STOMP? Liberare, attraverso il ritmo, i suoni più comuni e per questo più sconosciuti dell’epoca contemporanea.

“Non siamo ballerini né coreografi, quello che facciamo é uno strano tipo di nuovo teatro Vaudeville e andiamo per la nostra strada. L’intero spettacolo è ritmo puro e il ritmo è l’imperativo assoluto. Subito dopo viene il movimento, l’interpretazione, l’aggiunta di elementi comici, il profilo personale” (Steve McNicholas).

Da non perdere…….

Stomp

Dal 30 Ottobre al 4 novembre 2001

Teatro Nuovo – C.so M. D’Azeglio, 17

Inizio spettacoli: ore 20.45 (sabato 3 novembre, ore 15.30 e 20.45)

Informazioni: tel. 011.6500211

di Stefania Martini