Torino per le Olimpiadi

gennaio 5, 2006 in Enogastronomia da Claris

A un mese dai Giochi Olimpici Invernali, Turismo Torino presenta le iniziative studiate per il grande evento e le strategie per il futuro.

mole antonellianaLA NUOVA TURISMO TORINO

Fornire un’assistenza ai massimi livelli per tutti i turisti che giungeranno nel capoluogo subalpino durante il periodo olimpico. Questo è l’obiettivo di Turismo Torino nell’immediato, o meglio della nuova Turismo Torino che vede nella promozione e nell’accoglienza i due cavalli di battaglia, dopo che come sottolinea il Presidente di Turismo Torino, Livio Besso Cordero “É stato sciolto il contratto di lavoro che ci legava al Direttore, lo sappiamo tutti, ne hanno parlato i giornali, qualcuno con giudizi eccessivi ha titolato “Turismo Torino senza testa”, se ne dovessi fare uno oggi direi Turismo Torino con testa e cuore nuovi. Ed è proprio sulla scorta di queste convinzioni che abbiamo pensato di dare a Turismo Torino un volto nuovo partendo dalla definizione di Agenzia di Promozione ed Accoglienza Turistica. Ed allora perché non responsabilizzare al massimo coloro che in questi anni sono stati i veri artefici della promozione e dell’accoglienza? E perché non creare attorno a loro un clima di collaborazione ed entusiasmo per cui ognuno si senta giocatore di una squadra che vuole vincere?”

Dai volontari, agli informatori turistici, agli operatori, fino ai responsabili delle aree più strategiche di Turismo Torino, tutti uniti e sempre più convinti di impegnarsi per consolidare la posizione di Torino nel mercato mondiale come meta di turismo culturale oltre che di short break.

IL MERCATO TURISTICO MONDIALE E LE TENDENZE: TORINO VERSO IL TURISMO CULTURALE

Come è vista Torino all’estero? E soprattutto in quale direzione si muove il mercato turistico europeo? Dal rapporto dell’ENIT 2005 – Ente Nazionale Italiano per il Turismo Italiano – emerge che: “i grandi centri come Roma, Venezia, Firenze, Torino, Palermo e i più piccoli… hanno tutti registrato incrementi, spesso a due cifre… “.

Ciò conferma che Torino è entrata a far parte del gruppo di città turistiche italiane come città d’arte e come meta del turismo culturale, forse l’unica tipologia di turismo, come evidenzia il rapporto, in grado di stimolare i turisti da tutto il mondo. Da anni Turismo Torino è impegnata a presenziare alle più importanti fiere europee del settore, con l’idea che se la cultura si evolve – partendo dalle grandi realtà museali fino agli eventi culturali di rilevanza internazionale – anche il turismo deve progettarsi come importante risorsa per l’economia e l’impresa: a una domanda sempre più sofisticata deve corrispondere un’offerta complessa in cui il turista può muoversi liberamente, sempre meno dipendente dai tour operator.

Ed è proprio questo tipo di offerta a crescere maggiormente nelle richieste dei turisti europei come affermato dall’International’s European Travel Monitor, prestigioso osservatorio permanente sui flussi e sui comportamenti dei turisti europei all’ultima edizione della fiera World Travel Market (WTM) di Londra.

LE INIZIATIVE OLIMPICHE

Sono attesi a Torino e sulle montagne olimpiche ben 1.450.000 visitatori, un numero davvero impressionante di persone che potranno scoprire il nostro territorio con:

LA TORINO CARD OLIMPIADI DELLA CULTURA

In versione 48h (16,00€), 72h (18,00€) e 5 giorni (30,00€) che oltre ai tradizionali benefit della Torino Card (entrata gratuita in oltre 140 musei, castelli, Residenze Reali e fortezze di Torino e Piemonte, utilizzo gratuito della rete urbana ed intercomunale GTT e dei trasporti turistici, riduzioni per visite guidate, spettacoli teatrali e musicali, noleggio auto…) offrirà ulteriori agevolazioni:

  • la libera circolazione sulle navette olimpiche che collegheranno i parcheggi di interscambio di Torino con i siti olimpici cittadini;

  • ·l’utilizzo gratuito del TurismoBus Torino, in funzione tutti i giorni in occasione delle Olimpiadi (dal 1 al 28 febbraio 2006) e delle Paralimpiadi (dal 10 al 19 marzo 2006)

  • ·l’ingresso libero ed illimitato alle attività programmate nell’ambito del cartellone Arti Visive delle Olimpiadi della Cultura;

  • ·riduzioni sugli spettacoli teatrali e musicali a pagamento inseriti nel calendario delle Olimpiadi della cultura;

  • ·riduzione sulle visite guidate effettuate da Turismo Torino durante il periodo olimpico e paralimpico (dal 1 febbraio al 19 marzo 2006);

  • ·riduzione sul noleggio dei pattini per la patinoire di Atrium GE ICE PLAZA.

    E la acquista presso i tre punti informativi di Turismo Torino (Atrium – stazione Porta Nuova – Aeroporto), in oltre 25 strutture ricettive di Torino e Area Metropolitana, nei musei ed enti convenzionati, nei chioschi informativi allestiti presso i parcheggi di interscambio di Torino dal 10 al 26 febbraio 2006 e on line su www.europeancitycards.com.

    La Torino Card Olimpiadi della Cultura è in vendita dal 1 gennaio al 31 marzo 2006 ed è valida per tutto il 2006.

    SPECIALE ACCORDO TRA TURISMO TORINO E SITAF S.P.A.concessionaria del Traforo Autostradale del Frejus (T4) e dell’Autostrada Torino-Bardonecchia (A32)

    Per il periodo olimpico e paralimpico, Turismo Torino ha stipulato un accordo con Sitaf S.p.A. che permette l’acquisto, a tariffa agevolata, della Torino Card Olimpiadi della Cultura 5 giorni abbinata alla carta SI.PASS Bronzo A e B, card utile per raggiungere le montagne olimpiche in auto.

    Oltre alle agevolazioni incluse nella Torino Card Olimpiadi della Cultura (sopra elencate), qui di seguito quelle offerte dalla carta SI.PASS Bronzo, che viene proposta al turista in 2 versioni, la prima come segue:

    5 viaggi di andata e ritorno sull’Autostrada A 32 Torino / Bardonecchia

    5 viaggi di andata e ritorno sulla nuova tratta D6 Torino / Pinerolo

    Corse illimitate sulla tangenziale di Torino

    Accesso illimitato alla metropolitana di Torino

    La seconda versione comprende, oltre alle agevolazioni riportate sopra, anche 5 viaggi di andata e ritorno nel traforo del Fréjus T4.

    Prezzi:

    125,00€ per Bronzo A + Torino Card Olimpiadi della Cultura 5 giorni (anziché 130,00€)

    195,00€ per Bronzo B + Torino Card Olimpiadi della Cultura 5 giorni (anziché 200,00€)

    IL TURISMOBUS TORINO

    …il “tour fai da te” che permette di scoprire facilmente i tesori e le atmosfere della città in compagnia di una hostess multilingue; operativo tutti i giorni nel mese di febbraio, avrà un costo di 6,00€, ridotto 4,00€;

    gratuito per i possessori della Torino Card Olimpiadi della Cultura.

    LE VISITE GUIDATE

    …fisse a piedi solitamente in programma il sabato mattina, durante il periodo olimpico si svolgono ogni giorno con un tour mattutino del centro storico (bilingue italiano-inglese o italiano-francese) al costo di 7,00€ a persona; 5,50€ invece il costo per i possessori della Torino Card Olimpiadi della Cultura.

    LE PASSEGGIATE SOTTO LE LUCI

    …hanno invece luogo ogni sabato e durante il periodo olimpico anche ogni domenica pomeriggio in occasione di Luci d’Artista: un itinerario a piedi per apprezzare le installazioni luminose realizzate da importanti artisti contemporanei che rendono la città un museo d’arte contemporanea a cielo (bilingue italiano-inglese o italiano-francese) al costo di 7,00€; 5,50€ invece il costo per i possessori della Torino Card Olimpiadi della Cultura.

    IL CHOCOPASS

    …il carnet per degustare tutte le specialità a base di cioccolato presente in versione 24h (10 tagliandi a 10,00€) e 48h (15 tagliandi a 15,00€) per tutto il periodo olimpico è disponibile in versione 5 giorni, 23 tagliandi al costo di 20,00€; riduzione del 20% per i possessori della Torino Card Olimpiadi della Cultura.

    Ma non solo. Turismo Torino in collaborazion
    e con la città di Torino si sta occupando come referente operativo della gestione delle attività di accoglienza olimpica che rientrano nel più ampio progetto di “TORINO & YOU.” Per i Giochi Olimpici Turismo Torino è impegnata nelle attività di reclutamento e coordinamento dei volontari civici, al fine di formare un migliaio di candidati che avranno il compito accogliere, fornire informazioni, assistere e distribuire il materiale olimpico e turistico ai numerosi ospiti e turisti attesi. Una vera e propria “task force” dislocata presso i chioschi e i desk informativi; i primi, decorati con il look of the city, saranno allestiti nei punti strategici della città ovvero presso otto parcheggi di interscambio realizzati dalla Città di Torino con GTT, nelle principali vie e piazze del centro cittadino e nelle vicinanze dei siti di gara; i desk saranno inoltre ubicati all’interno del Main Media Centre al Lingotto, nel villaggio atleti MOI, nei villaggi media e in alcuni hotel degli sponsor olimpici.

    Un servizio ad hoc è stato invece studiato per oltre 200 strutture ricettive, da 1 a 5 stelle, di Torino e Area Metropolitana: esse ospiteranno al loro interno un espositore non di solo utilizzo olimpico ma permanente con il quale dare visibilità sia ai materiali della Città di Torino che a quelli di Turismo Torino.

    E DOPO LE OLIMPIADI?

    In questo scenario Turismo Torino non si dimentica del dopo Olimpiadi, anzi! Infatti, non solo sta lavorando per il grande evento olimpico, ma altresì si sta attrezzando per il dopo, perché Torino deve mantenere, anzi incrementare i flussi turistici nella convinzione che prima di tutto occorra portare il nome di Torino in giro per il mondo con l’orgoglio di chi potrà dire: “Noi siamo quelli delle Olimpiadi di Torino”.

    Nel corso del 2006 infatti Turismo Torino parteciperà alle principali fiere internazionali del turismo: un importante punto di riferimento e di incontro per gli operatori del settore e per il grande pubblico. Si comincia tra pochi giorni, il 10 gennaio con la fiera “Vakantiebeurs” in Olanda rivolta soprattutto al pubblico finale, poi a Vienna con “Ferien”, esclusivamente per il pubblico, e a Madrid con “Fitur” dedicata sia al trade sia al pubblico.

    Il calendario degli appuntamenti di Turismo Torino proseguirà con la presenza ad altre 16 fiere a livello internazionale, con una promozione quindi che non si arresta, ma diventa ancor più aggressiva per mantenere alta l’attenzione su Torino, posizionare e consolidare la città quale meta turistica sui mercati strategici di prossimità.

    Si pensi infatti che nel corso del 2005 Turismo Torino ha partecipato a circa 20 fiere, alcune dedicate al pubblico altre al trade, tra cui ITB di Berlino, SMT di Parigi, TTG Incontri di Rimini e WTM di Londra.

    Torino è ormai inserita in un contesto internazionale, che ha creato opportunità nuove per l’economia del nostro territorio. Torino oltre ad ottenere una riconoscibilità come destinazione turistica per individuali e per gruppi é sempre più un crocevia di congressi internazionali importanti, come per esempio quello degli architetti che si terrà nel 2008.

    di Claris