Top Teams Cup: Chieri bene nei quarti

gennaio 7, 2005 in Sport da Enrico Zambruno

Continua inarrestabile la marcia della Pallavolo Chieri in Top Teams Cup. Decima gara, decimo successo: ad essere travolto questa volta è stato il Longa ’59 Lichtenvoorde, formazione vincitrice dell’ultimo massimo campionato olandese. La gara, disputatasi al PalaMaddalene, ha evidenziato la netta differenza tra le due squadre, sia sotto il profilo atletico che tecnico. Nella metà campo biancoblù si è distinta maggiormente Danielle Scott, con i suoi dati personali che parlano chiaro: 15 punti compresi 6 muri, miglior realizzatrice della sfida.

Giovedì prossimo, a campi invertiti (ore 19,30) il return-match: a Marinova e compagne basterà vincere anche un solo set per qualificarsi alle final four. Qui si seguito anche gli altri risultati delle gare di andata dei quarti di finale: Eczacibasi Istanbul (Tur)-Rc Villebon 91 (Fra) 3-0 (25-18, 27-25, 25-19); Gwardia Wroclaw (Pol)-Eburon Tongeren (Bel) 2-3 (20-25, 25-18, 22-25, 25-22, 6-15); Jenestra Odessa (Ucr)-Bayer Leverkusen (Ger) 2-3 (25-21, 19-25, 23-25, 30-28, 12-15).

Domenica 09/01, con il primo match del girone di ritorno (12esima giornata), riprende anche il campionato. La Pallavolo Chieri farà visita alla Minetti Infoplus Vicenza al PalaCia: inizio previsto per le ore 18,30 con diretta tv su Rai Sport Satellite.

Pallavolo Chieri-Longa ’59 Lichtenvoorde 3-0

(25-15, 25-19, 25-17)

  • Pallavolo Chieri: Marletta, Scott 15, Ghisleni ne, Zetova 9, Marinova 1, Angeloni 1, Virna, Vincenzi 10, Borri (L), Tom 14. All. Guidetti.

  • Longa ’59 Lichtenvoorde: Van Aken 1, Reulink 2, Vrijcotte, Hollen 2, Wiggers 5, Spekschoor 5, Wesselink ne, Sanders 8, Tomanova (L), Leferink 11, Boel ne. All. Eichinger.

  • Arbitri: Gerothodoros e Raptis (Gre)

  • Note: 1017 spettatori. Chieri: battute vincenti 1, battute errate 9, muri 16, ricezione positiva 66% (44% perfetta), errori 8, attacco 47%. Lichtenvoorde: battute vincenti 3, battute errate 11, muri 2, ricezione positiva 67% (33% perfetta), errori 26, attacco 31%.

    di Enrico Zambruno