The Take, La Presa… di coscienza

settembre 27, 2006 in Cinema da Redazione

Film firmato da Naomi Klein che arriva finalmente a Torino: venerdì 29 settembre al cinema Baretti (in tutta Italia dal 17 settembre)

The Take film di Naomi KleinSe vi si dice Naomi Klein, voi a chi pensate? Alla figlia di Calvin? alla linea per donne dello stesso stilista? a nessuno? Forse se vi si dice “No Logo” qualche neurone mnemonico in più si attiva? Per i figli della generazione di Seattle il personaggio è ormai inquadrato, altri probabilmente hanno bisogno di un rapido riassunto.

1999: da qualche hanno un malumore sociale si manifesta, soprattutto negli Stati del Sud America, attorno a questioni economico-sociali dovute alla crescente spinta verso il capitalismo e soprattutto al consumismo innescatasi l’indomani del crollo del modello di comunismo reale.

Ignorato fino ad allora dai potenti del mondo, questo movimento internazionale si impone all’attenzione di tutti all’occasione della 3° conferenza ministeriale di un ente fino ad allora sconosciuto al grande pubblico: il WTO, l’Organizzazione Mondiale del Commercio. Riunito a Seattle, uno dei simboli del capitalismo tecnologico su cui si fondano gli Stati Uniti contemporanei (sede sociale, per esempio, di una certa Microsoft), il gota del mondo politico-economico si ritrova letteralmente circondato dai contestatori, che ne fanno naufragare lo scopo stesso della riunione: trovare accordi mondiali per continuare l’espansione del meccanismo avviato nel 1995. Il movimento no-global è nato.

Il pubblico, ancora sprovveduto, scopre il fenomeno del rigetto del consumismo e crede che si tratti di una specie di ’68 (Seattle è anche una città in fermento artistico all’epoca, grazie al grunge di Nirvana e Pearl Jam) e di violenti distruttori di beni. E’ in quel momento che interviene una penna giornalistica a dare visibilità alla parte di riflessione di questo movimento: nel 2000 esce il libro “No Logo” che diventa subito un best-seller. Naomi Klein ne è l’autrice.

Oggi la Klein ritorna sotto i riflettori, con un film che dal 17 settembre è distribuito anche in Italia. Nipote di un impiegato della Disney che diede il la al primo sciopero sindacale della storia degli Studios (e che a questa occasione fu licenziato), figlia di una coppia di statunitensi partita in esilio in Canada per dimostrare il proprio dissenso con la guerra in Vietnam, Naomi Klein ha seguito le tracce della madre diventando a sua volta realizzatrice cinematografica ed aggiungendo al suo curriculum le qualifiche di giornalista. Dopo l’enorme successo letterario del libro del 2000, oggi ritorna al suo «core-businness» co-dirigendo con Ani Lewis firmando “The take”.

Con questo documentario i due ritornano sul caso argentino, in cui la bancarotta di uno Stato intero è stata causata, tra l’altro, dalle ricette coatte imposte dal Fondo Monetario Internazionale (altro grande nemico del movimento alter-mondialista). Dopo gli eventi del 2001, che causarono tra l’altro la morte di 31 persone, i cittadini si sono rimboccati le maniche e una miriade di progetti dal basso hanno visto la luce, per evitare di riaffilare il Paese ai grandi e potenti che già avevano dimostrato la loro destrezza nel gestire il bene comune. Una di queste esperienze è quella di una fabbrica ripresa in mano dai lavoratori stessi, che sembra costituire un buon esempio «alternativo» al modello attuale, in linea con le idee di Klein e del movimento di Porto Alegre.

Il film sbarca a Torino questo venerdì, presentato nella scia della campagna “Tessere il futuro” di CTM Altromercato e dal circuito cittadino delle Botteghe di Mondo Nuovo, nonché da Documè. E siccome non si tratta del classico film commerciale, il trattamento del pubblico è altamente alternativo ed equosolidale: non solo l’ingresso è libero, ma saranno pure serviti un caffè di benvenuto ed una introduzione esplicativa. La serata, inoltre, sarà l’occasione per informarsi circa la campagna “Tessere il futuro” e le attività di Documè e di Mondo Nuovo. Quest’ultimo in particolare inaugura con questa serata una serie di eventi per sensibilizzare la cittadinanza sul tema del cotone e dell’Argentina di oggi. Buonissima visione.

THE TAKE, la presa

Cinemateatro Baretti, via Baretti 4

Venerdì 29 settembre 2006, ore 21

Tessere il futuro

www.tessereilfuturo.org

CTM Altromercato

www.altromercato.it

Mondo Nuovo

www.mondo-nuovo.it

Documè

www.documè.org

di Diego DID Cirio