Tavagnasco Rock

aprile 19, 2002 in Spettacoli da Redazione

28542Se Ligabue fosse nato nel Canavese avrebbe girato il film Radiofreccia a Tavagnasco. E’ un paesino di seicento anime, tre bar e un’autostrada che quasi per dispetto ha il casello nell’adiacente comune di Quincinetto. Però c’è forza, voglia di vivere e di divertirsi e così 13 anni fa un gruppo di ragazzi dell’associazione Spazio Futuro s’inventa un festival rock; se Maometto non va alla montagna è pigro, i ragazzi di Tavagnasco invece non lo sono e così si sono trascinati la montagna del rock a casa. Da allora grandi nomi si sono passati il testimone a Tavagnasco Rock, Litfiba, Modena City Ramblers, Subsonica passando per Guccini e De Gregori, dai concertini nel teatro parrocchiale dall’acustica relativa ai sound check professionali in un palatenda da evento.

Anche quest’anno, secondo tradizione, saliranno sul palco mostri sacri della musica e band emergenti provenienti dall’Italia e dall’estero in una cinque giorni d’energia pura. Sabato 20 aprile toccherà a tre gruppi che giocano in casa dare la scossa, gli Hana-Bi, i Deskadena e i Supernova, tutti provenienti dalla fucina canavesana, faranno vibrare per primi i woofer con rock pop, ska e rock elettronico. Inizio alle 21,30 al Club Sport, ingresso libero.

Mercoledì apre l’Arena e sarà la volta di due stelle quali il folksinger Elliot Murphy ed il prof.cantautore Roberto Vecchioni intorno ai quali gireranno degnissimi satelliti quali i Melody Makers di Biella e Federico Siriani & Molotov Orchestra di Genova. Dall’una del mattino ci si sposta al Club Sport dove chiuderanno la giornata gli Stazione Marconi.

Giovedì 25 aprile, Festa Nazionale e festa a Tavagnasco dove si comincerà presto, dalle 15 con il tradizionale mercatino condito da musica, folklore, giochi, cibo e vino. Burp. Per digerire in tranquillità la serata rock comincerà alle 21,30 dolcemente con i Quincy Blue Choir, coro gospel diretto da Paola Mei. Subito dopo l’acqua santa arriverà sul palco il diavolo rock con il puro metal italiano dei Labyrinth. Da quel momento si faranno da parte le chitarre distorte ed entreranno in scena i fiati: prima con le contaminazioni jazz, blues, punk e rock ‘n roll delle Nuove Tribù Zulu dopodiché sarà la volta del grande Roy Paci, il trombettista “from Sicily” di Manu Chao accompagnato dagli Aretuska, che scatenerà il pubblico a colpi di rock steady, ska, soul, funk e reggae. In quella dépendance notturna di Tavagnasco Rock che è il Club Sport dall’una, gratis, gli Interra Straniera, gruppo astigiano seguitissimo.

Venerdì 26 aprile il grande evento, Vinicio Capossela nell’unica data live italiana di quest’anno, avete capito bene! Prima di lui e della sua istrionica musica si esibiranno gli Animamagra vincitori del concorso Senza Etichetta, i Sattamassagana di Giaveno (TO) e le chansonnier di Aosta Luis de Jyaryot. Fine dello “scatafascio” con la patchanka degli Egin al Club Sport.

Dopo questa giornata di musica impegnata Tavagnasco Rock si chiude con il divertimento sfrenato di Sabato 26 aprile. Aprono i Baugroup dalla Germania e poi una triade di musica italiana imperdibile: lo ska torinese degli Statuto (l’avevano poi vinto il Festival di Sanremo?), le strepitose cover anni ‘70 dei Discoinferno e l’università del funky italiano dei Ridillo. La giornata e il festival rock si chiude con i Blues Power di Aosta al Club Sport.

Durante tutta la rassegna ci si potrà tenere aggiornati con il simpatico notiziario giornaliero Rock alla cocq distribuito gratuitamente a tutti i partecipanti e prima di lasciare la Woodstock del canavese possibilità di acquistare numerosi gadget e i cd delle passate edizioni.

Da notare che, come ricorda il volantino arancione che sorride, Tavagnasco Rock vive grazie ai volontari dell’associazione Spazio Futuro (e sono tanti), al patrocinio di enti pubblici lungimiranti e a tanti piccoli sponsor locali. Nessuna birra verde ad invadere persino il titolo dell’evento, vedi Imola e nessuna televisione giovanile miliardaria ad imporre gusti preconfezionati, vedi Bologna. E allora “que viva el bandido” Tavagnasco Rock!

Tavagnasco Rock

Luogo: Tavagnasco (To) [uscita Quincinetto dell’autostrada Torino Aosta]

Periodo: dal 20 al 27 aprile 2002

Ingressi all’Arena:

– 24 aprile – 18 euro

– 25 aprile – 10 euro

– 26 aprile – 18 euro

– 27 aprile – 10 euro

Ingresso al Club Sport gratuito.

di Jean Gasperi