Sudate Carte: festa per la II edizione!

marzo 28, 2004 in Attualità da Redazione

Sudate Carte“Un ateneo è una scuola di vita ed in quanto tale non può limitare in maniera intransigente il suo raggio d’azione agli ambiti didattici istituzionali: il nostro Politecnico è stato pioniere nello stanziare regolarmente fondi per le attività a carattere culturale delle associazioni che operano al suo interno. E codesto volume, per la seconda volta, svela l’esistenza di un movimento dei nostri allievi, trasversale per corsi di laurea e sedi di frequenza, che raggruppa coloro, e sono tanti, che oltre alla logica passione per la scienza s’inventano o si scoprono bravi e dotati poeti, scrittori e pittori.” Così si esprime il prof. Del Tin, Magnifico Rettore del Politecnico di Torino, nell’introduzione del libro contenente le opere finaliste di Sudate Carte 2004, singolare concorso organizzato dalla nostra Associazione Culturale, Il Traspiratore.

Singolare è proprio la parola giusta, perché si abbina perfettamente sia al target dei partecipanti (i 25.000 studenti del Politecnico più famoso d’Italia, sparsi per le facoltà di Ingegneria e Architettura nelle sedi di Torino, Alessandria, Aosta, Biella, Ivrea, Mondovì, Vercelli), sia al tema delle opere (racconti, poesie e disegni) del concorso, ispirate al verso di Francesco De Gregori “…alla fine di un viaggio c’è sempre un viaggio da ricominciare…”.

Martedì 30 marzo, alle ore 11.00, presso il Salone d’Onore del Castello del Valentino (Facoltà di Architettura, Viale Mattioli 39 – Torino), riportato recentemente agli splendori di un tempo, si svolgerà la festa conclusiva della seconda edizione di ‘Sudate Carte’. La cerimonia di premiazione dei vincitori (in premio viaggi offerti dal CTS e buoni libro da spendere su www.fieralibro.net) si allaccerà alla presentazione del libro ‘Sudate Carte 2004 – 30 artisti polivalenti’, che raccoglie le 30 opere migliori (dieci poesie, opere di grafica e racconti rispettivamente) e le affascinanti testimonianze dei giurati sulle loro esperienze di viaggio.

Accanto ai giovani vincitori di questo insolito concorso letterario, ai giurati ed al Rettore del Politecnico, grandi protagonisti dell’incontro di martedì saranno l’attore Pasquale Buonarota e il duo musicale Braesimù, di Alberto Agliotti e Maurizio Pala: a loro toccherà il compito di recitare le opere vincitrici e creare quella magica atmosfera musicale che porterà gli invitati in mondi lontani, secondo le tracce dei racconti e delle poesie migliori.

Ovviamente tutti i lettori di Traspi.net sono cordialmente invitati alla premiazione di martedì (l’invito in formato pdf è scaricabile in home page), così come potranno ritirare gratuitamente, a partire dal prossimo mercoledì, una copia del libro ‘Sudate Carte 2004’ presso il Polincontri (c.so Duca degli Abruzzi 29 – Torino.)

Nel libro, accanto alle 30 opere migliori, raccontano con allegria e spensieratezza i loro viaggi, reali e immaginari, Paolo Verri (direttore di Torino Internazionale), Alberto Cottino (direttore della Fondazione Accorsi), Vittorio Pasteris (responsabile divisione Noimedia di Noicom), i giornalisti Carlo Grande (La Stampa) e Marino Periotto (agenzia Ansa), la preside di Architettura Vera Comoli, Francesco Longo (artista concettuale) e Luca Ragagnin, scrittore e paroliere dei Subsonica.

Il volume, con le prefazioni del Magnifico Rettore del Politecnico Giovanni Dal Tin, degli Assessori alla Cultura della Regione Piemonte (Giampiero Leo) e della Valle d’Aosta, delle Città di Torino (Fiorenzo Alfieri) e Mondovì (Ezio Tino), nonché di Dada Rosso, giornalista, presidente della giuria di qualità e madrina del concorso, verrà inoltre distribuito gratuitamente nelle sedi del Politecnico e nelle biblioteche del Piemonte, quale testimonianza delle capacità dei futuri ingegneri ed architetti di manifestare liberamente il proprio genio creativo, scardinando lo stereotipo comune relativo allo studente del ‘Poli’, tutto formule e laboratorio.

“Gli spazi sono importanti, ma devono avere una qualità fondamentale: la continuità. Una cosa che succede una volta sola può anche essere solo frutto di coincidenze astrali. Ripetersi è un altro discorso, presuppone qualità diverse. E per gli studenti: messa alla prova una prima volta la propria creatività, difficile non aver voglia di scoprire che cos’altro ancora può venire fuori. Ecco perché, quindi, la seconda edizione di Sudate Carte…”, spiega Stefano Mola, presidente della giuria di selezione. “Da Gadda a De Crescenzo del resto non mancano gli esempi di chi, pur con una formazione scientifica, ha manifestato con successo la propria fantasia nelle materie umanistiche.”

L’iniziativa, unica nel suo genere, ideata ed organizzata dall’Associazione Culturale Il Traspiratore grazie al supporto istituzionale del Politecnico di Torino, della Città di Mondovì, della Città di Torino ed alla partnership con 365 giorni in fiera, CTS e Von Dutch, si è avvalsa dei patrocini delle Regioni Piemonte e Valle d’Aosta, della Provincia di Torino e delle Città di Torino, Alessandria, Aosta, Biella, Ivrea, Mondovì, Vercelli.

di redazione