Su il Sipario!

febbraio 11, 2008 in Spettacoli da Stefania Martini

  • Sul palcoscenico del Teatro Giacosa di Ivrea, il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia presenta I due gemelli veneziani, straordinaria commedia appartiene al “primo” Goldoni. Scritta nel 1747, il testo ricalca le strutture tipiche della Commedia dell’Arte, con i suoi intrecci gustosamente complicati, gli irresistibili lazzi comici, la pluralità del linguaggio, le felici assurdità della trama.

    Espediente centrale della commedia la presenza dei due gemelli, tema che Goldoni riprenderà anche in altre sue opere: Zanetto, il gemello sciocco, è chiaramente imparentato alla rozzezza simpaticamente popolaresca degli Zanni; dall’altro canto Tonino, il gemello valente, con i suoi continui richiami all’ideale del “cortesan”, personifica il tipico rappresentante di quella borghesia in ascesa che andava trovando in Goldoni il suo convinto ideologo.

    Protagonista della commedia Massimo Dapporto che, senza artifizi particolari, ma con molta bravura, impersona lo zotico Zanetto e il suo opposto Tonino; regia di Antonio Calenda.

    I due gemelli veneziani

    Lunedì 11, martedì 12 febbraio 2008 – ore 21

    Teatro Giacosa, Ivrea (To).

    Per informazioni:

    Il Contato del Canavese -0125/641161

  • Terzo appuntamento della stagione del Teatro Garybaldi di Settimo: ad oltre un decennio dal debutto, Maurizio Babuin riveste i panni di Francie, il ragazzo protagonista di Adam eterno signore del tempo.

    E’ un monologo ispirato ad un romanzo irlandese di Patrick Mc Cabe. Una storia tenera e crudele, che induce a riflettere sul quotidiano.

    Francie è il protagonista del libro; gli sarebbe bastato poco per essere felice: un amico del cuore, musica, tanti fumetti (come le adorate strisce di Adam Eterno) e la confortante sicurezza del mondo. E invece… Francie ci attira nel suo universo di solitudine, assurdo, misterioso ed addirittura delittuoso, in cui l’uomo-bimbo misura l’intera sfera dell’essere, nel desiderio continuo di protezione e di aiuto.

    In scena il turbamento del protagonista, le prime umiliazioni, l’orgoglio e il rimorso che diventano sensazioni imperiture.

    La musica originale, composta per quartetto d’archi, voci e percussioni da Marco Trivellato, concentra l’incubo di una moderna tragedia tascabile.

    Adam eterno signore del tempo.

    Giovedì 14 e Venerdì 15 febbraio, ore 21.

    Teatro Garybaldi, Via Garibaldi 4 – Settimo Torinese (TO).

    Per Informazioni:

    www.santibriganti.it

    di Stefania Martini