Sotto18 FilmFestival

dicembre 3, 2002 in 006 da Redazione

Poca forma e molta, moltissima sostanza lunedì, nella serata di apertura della Terza edizione del Sottodiciotto Filmfestival: dopo una velocissima presentazione delle organizzatrici Sara Cortellazzo e Adriana Bevione e un breve intervento delle autorità, subito spazio ai protagonisti della serata, i film, non prima di un ringraziamento ed un applauso alla Giuria dei Ragazzi del 2006 e ad una squadra di calcio femminile di Chieri presente in sala.

E proprio sul calcio femminile verteva il film di Gurinder Chadha, Sognando Beckham, proiettato ieri in anteprima nazionale e di prossima uscita nei cinema: a giudicare dall’accoglienza del numerosissimo pubblico in sala, il film replicherà anche da noi il successo ottenuto in Inghilterra, e senza dubbio se lo merita.

Attraverso la storia di un’adolescente innamorata del calcio e di David Beckham, il regista dipinge con ironia la condizione delle famiglie indiane in Inghilterra e la loro quotidianità, tra tradizioni e contraddizioni.

Tanti applausi anche per il cortometraggio che ha preceduto il film: Le Ballon, di Orlando Mesquita, riesce in soli sei minuti a far ridere e a far riflettere. Fa ridere che in Mozambico i ragazzini si fabbrichino i palloni per giocare a calcio gonfiando un preservativo e rivestendolo di stracci e spago. Fa riflettere, soprattutto nella Giornata Mondiale contro l’Aids, la scritta bianca su sfondo nero che appare sullo schermo mentre il pubblico ancora ride e applaude: ogni adulto del Mozambico dispone di non più di cinque preservativi ogni anno, senza contare quelli utilizzati dai bambini per fabbricare palloni…

Come inizio non c’è male dunque, soprattutto per un Festival relativamente “giovane”, che non è che alla sua terza edizione, e che, a giudicare dagli appuntamenti in programma da qui al 6 dicembre, si prepara davvero a stupire il pubblico: in bocca al lupo, piccolo grande Festival!

di Agente Elisa Bonazza