SKA in salsa torinese

febbraio 17, 2002 in Musica da Redazione

25444(1)Nell’universo musicale torinese si sta facendo strada un gruppo SKA dal nome assai bizzarro: sono gli ARCHITA! Per chi ancora non li conoscesse raccontiamo un po’ la loro storia, con notizie tratte dal loro sito ufficiale www.archita.com.

Nati nel novembre del 1994 a Torino, iniziano le loro apparizioni suonando in locali, manifestazioni varie, centri sociali e scuole di Torino. Ma è il 1996 l’anno delle prime soddisfazioni con la registrazione di un demo-tape e la vittoria nella manifestazione “PAGELLA ROCK” in un palazzetto dello sport di Torino gremito di giovani scatenati!

Nell’Aprile del 1997 registrano il loro secondo demo-tape che a differenza del primo, presenta sonorità del tutto diverse nel genere, ora improntate decisamente sullo SKA, stile musicale che gli Archita non abbandoneranno più.

Grazie ad uno scambio culturale organizzato dal comune hanno la possibilità di esibirsi a BARCELLONA in alcuni concerti durante la Festa della Mercè.. Successivamente prendono parte al Concerto Della Solidarietà in occasione della “TRE GIORNI DEL VOLONTARIATO” con Amici di Roland e Mau Mau. Ad ottobre ’98 partecipano ad “EUROCK ’98” a Clermont-ferrand, in Francia, un festival europeo sul tema del rapporto tra la musica e l’anti-razzismo.

Il 3 dicembre 1999 presentano il loro primo cd “TNT”, prodotto dal PUZZLE STUDIO, in un locale di Torino di fronte alla stampa e ad un folto pubblico. Nel corso dei primi sei mesi del 2000 promuovono il disco in più di venti locali in Torino e provincia e concludono la stagione all’HIROSHIMA MON AMOUR con un concerto che ha riscosso un grande successo di pubblico. Partecipano al 1° MAGGIO a ROMA in p.za Navona, dove hanno suonato in occasione della manifestazione antirazzista, di fronte a quarantamila persone ottenendo un grosso consenso.

L’estate e l’autunno del 2000 portano il gruppo ancora in giro per l’Italia a promuovere il loro cd. In scatenatissimi concerti, dove oltre ad ascoltare la loro musica si balla al ritmo di “Skatafascio” e “Tnt”. Gli Archita passano da Venezia, Biella, Milano e sono ancora all’Hiroshima per aprire il concerto dei Liberator gruppo Ska svedese, per poi andare a Genova, Savona, Perugia, Piacenza, Campobasso.

Nel gennaio 2001 collaborano con il produttore Umberto Maggi (Ex-Nomadi, Zucchero e i suoi Sorapis, ecc…) con il quale realizzano una versione del brano “Skatafascio”, presentata in uno show-case durante il Festival di Sanremo Rock nel febbraio dello stesso anno.

Nella primavera 2001 escono tre compilation diverse contenenti brani degli Archita: “Skannibal Party” (KOB Records) con diversi gruppi ska stranieri, “Italian Ska Invasion 2” (UAZ Records) e “Rumore di fondo 2001” (Decibel Records), insieme a gruppi noti come Persiana Jones, Statuto, Punkreas, Shandon e altri gruppi della scena ska-punk nazionale.

Nel maggio 2001, dopo un affollato concerto all’Hiroshima Mon Amour, partecipano al mega-concerto “Torino è la mia città”, organizzato in Piazza Castello insieme con i gruppi più importanti di Torino, tra cui Africa Unite, Mau Mau, Subsonica, Persiana Jones, Amici di Roland, Linea 77, Statuto e molti altri.

Dall’autunno il gruppo sta lavorando all’uscita del nuovo cd, non dimenticando naturalmente i concerti, loro vero punto di forza. E siamo sicuri che il nuovo lavoro sarà all’altezza delle aspettative dei numerosissimi fans sparsi ormai in tutta Italia.

Come ha scritto un critico sull’inserto della Stampa “TuttoLibriTempoLibero”, la musica degli Archita “Fa pogare anche tua nonna!”.

Per saperne di più visitate il sito ufficiale www.archita.com o mandate una mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

di Alessandro Rocca