Schegge del Balletto Esperia a Torino

febbraio 26, 2007 in Spettacoli da Marcella Trapani

esperia ballettoIl 27 e il 28 febbraio il Balletto Esperia torna alla Cavallerizza Reale con uno spettacolo composto da più coreografie dal titolo Schegge.

  • Il 27 e il 28 febbraio è in scena di nuovo alla Cavallerizza Reale il Balletto Esperia con un insieme di brevi coreografie intitolato Schegge, composto da brani di balletti inediti e da estratti dei maggiori successi del Balletto dell’Esperia degli ultimi anni. L’occasione è l’ottavo compleanno della compagnia di P. Mohovich che si esibisce al Maneggio della Cavallerizza in attesa del termine dei lavori al Teatro Rettilario sulla riva del Po, luogo che diventerà residenza teatrale per il Balletto.
  • Tra le coreografie presentate citiamo le Metamorfosi notturne di E. Scigliano su musica di G. Lieti: il balletto vuole essere una meditazione sul mondo del sogno e dell’incubo, disegnato su una partitura cangiante e potente.

    Verrà eseguita poi la coreografia di P. Mohovich, Foglia caduca, con le luci e i costumi ideati dal coreografo stesso, su musiche di B. Harper. Si tratta di un assolo interpretato dallo stesso Mohovich su musiche che rimandano al jazz e alla memoria del padre del musicista americano.

  • Saranno poi riproposti alcuni brani significativi dei balletti recentemente messi in scena dalla compagnia, come Butterfly, Mozart/Aqua ed altri. Martedì e mercoledì prossimi si esibiranno sul palco della Cavallerizza i danzatori del Balletto Esperia, C. Alessandria, G. Cannizzo, C. Casadio, S. Moretti, S. Parmeggiani, M. Soto Calaltayud, oltre a P. Mohovich.

    Il Progetto Rettilario, cui spetta la direzione artistica dei balletti, ha inteso creare con il Balletto dell’Esperia un nuovo polo per la danza contemporanea con uno sguardo particolare su gruppi stranieri emergenti mai proposti in programmazioni di danza a Torino.

    Il prossimo appuntamento con l’Esperia, che trae il nome dall’appellativo che i Greci dettero alle “terre sconosciute d’Occidente”, l’Italia e la Spagna, è sempre nella stessa sede dal 26 al 28 aprile con il balletto Butterfly. Anima di seta, mentre nel mese di maggio il Progetto Rettilario presenterà la compagnia franco-spagnola Les quatre soufles in Libre comme l’air, un lavoro ispirato alla pittura di Chagall.

    Info e prenotazioni:

    CAVALLERIZZA REALE

    Ore 21,00

    Posto non numerato: 10 euro

    Ridotto: 8 euro (PassDanza)

    RETTILARIO

    C.so Casale 15/a

    10131 Torino

    Tel. 011 8132843

    Dalle 10.00 alle 12.00 e

    Dale 15.00 alle 17.00

    www.masjuvarra.it

    di Marcella Trapani