Sauze d’Oulx: Festival 2001

settembre 10, 2001 in Spettacoli da Claris

24859Da alcuni anni Sauze d’Oulx offre ai turisti una rassegna teatrale estiva nel giardino di fronte alla chiesetta di San Giovanni, uno degli spazi forse più singolari e suggestivi del paese. Questa quarta edizione di “Sauze d’Oulx Teatro Festival” è la conferma di come possa risultare vincente un progetto artistico diversificato e vario, che offre proposte per stimolare la curiosità del pubblico con spettacoli in grado di divertire, emozionare, fare riflettere.

Organizzata dal Comune di Sauze d’Oulx e da Tangram Teatro, con il contributo della Regione Piemonte, della Provincia di Torino e in collaborazione con l’Istituto bancario San Paolo di Torino, la rassegna, partita come esperimento prudente che prevedeva pochi spettacoli, è nel tempo cresciuta, come dimostra il cartellone di questa edizione che prosegue fino al 17 agosto, proponendo un teatro di qualità che si rivela allo stesso tempo in grado di coinvolgere un pubblico allargato e differenziato.

Il programma spazia su vari registri, dai modi ironici e pungenti della satira, con la brillante apertura affidata a Lucia Poli, ai toni sofferti legati alle letture di figure letterarie di inquietante intensità e appassionato anticonformismo come Alda Merini, Camille Claudel e Cesare Pavese, ad altri di irresistibile comicità o di delicata ironia.

Il bilancio delle precedenti quattro edizioni è stato decisamente positivo sia per il livello artistico raggiunto, sia per il rapporto che si è venuto a creare con un pubblico sempre più attento e partecipe. Ed è proprio in considerazione del percorso costante di crescita che la manifestazione sta registrando che quest’anno il programma si presenta particolarmente ricco e articolato, non perdendo la fisionomia di piacevolezza e di accattivante godibilità tipica della rassegna.

Ad aprire il cartellone sarà una straordinaria interprete dei tic e delle contraddizioni della nostra società, Lucia Poli. Assistere al suo spettacolo ‘In attesa della catastrofe’, che porta la prestigiosa firma di Stefano Benni, è come specchiarsi, ridere di noi stessi, vedere in una lente deformante piccole parti della nostra vita che diventano improvvisamente grottesche ed esilaranti.

Il secondo appuntamento è l’incontro con una favola, uno dei capolavori assoluti di William Shakespeare: Sogno di una notte di mezza estate. A proporlo è una compagnia di giovani attori guidata da Valentina Veratrini che ci conduce in un coloratissimo caleidoscopio dove mille storie d’amore si intrecciano in un gioco senza fine.

Il 4 agosto sarà in scena Camille di Dacia Maraini per la regia di Ivana Ferri. Lo spettacolo ci fa rivivere l’ultimo giorno che Camille trascorse nella sua casa, circondata da voci che appartengono ormai alla sua memoria, voci sussurrate, voci che si intrecciano, pensieri, ricordi; ricordi di una vita vissuta all’insegna della diversità e dell’anticonformismo.

Successivamente un tema di straordinaria attualità: Camminanti è il racconto delicato e ironico che Beppe Rosso porta in scena per parlare di immigrazione ed emigrazione. Un ipotetico condominio diviene il crocevia di una serie di storie che attraversano generazioni e ricordi.

Pugni nell’aria è lo spettacolo che il Teatro dell’angolo dedica a Cesare Pavese. In un’atmosfera inquieta, ma rilassata e scherzosa, tre ragazzi giocano e fanno rivivere le più belle pagine della produzione del grande poeta.

E ad una grande poetessa del nostro tempo Tangram Teatro si rivolge invece per il successivo appuntamento. Alda Merini -Storie Diverse è un poetico e umanissimo viaggio verso una sottile linea d’ombra che segna il confine tra normalità e follia.

A Ferragosto Bruno Maria Ferraro porterà in scena Fda Bocca di rosa e altre storie, un lavoro tra canzone e teatro dedicato a Fabrizio de Andre’. Uno spettacolo che nelle scorse stagioni ha ottenuto ottimi riscontri di pubblico e critica. Una serata per condividere vecchie emozioni e ricordi preziosi.

Il gran finale ha invece il sapore irresistibilmente comico delle Sorelle Suburbe, che presenteranno uno dei loro cavalli di battaglia Il peggio del meglio. Luisella Tamietti e Tiziana Catalano incarnano una galleria di personaggi, dando vita ad un carosello di parodie esilaranti.

  • sabato 28 luglio

    Lucia Poli in IN ATTESA DELLA CATASTROFE

  • mercoledì 1 – giovedì 2 agosto

    SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE di William Shakespeare

  • sabato 4 – domenica 5 agosto

    CAMILLE CLAUDEL di Dacia Maraini

  • lunedì 6 – martedì 7 agosto

    CAMMINANTI con Beppe Rosso

  • mercoledì 8 – giovedì 9 agosto

    PUGNI NELL’ARIA dedicato a Cesare Pavese

  • sabato 11 – domenica 12 agosto

    ALDA MERINI STORIE DIVERSE

  • martedì 14 – venerdì 17 agosto

    Le Sorelle Suburbe in IL PEGGIO DEL MEGLIO

  • mercoledì 15 agosto

    F.D.A. BOCCA DI ROSA E ALTRE STORIE ricordando Fabrizio de André con Bruno Maria Ferrara

    di Claris