Sardegna in vetrina

ottobre 25, 2006 in Enogastronomia da Claris

sardegna osieriIl Salone del Gusto è la vetrina dei prodotti di qualità, e quale paese più dell’Italia ha una vetrina ricca (nonché specifica per ogni regione) e succulenta da proporre agli amanti della buona cucina? Ecco che, quindi, le varie province e regioni italiane si ritaglino un ruolo di primo piano tra i vari stand espositivi del Lingotto fiere e mettano in bella mostra, spieghino ed accuratamente propongano le degustazioni delle loro migliori specialità. Tra queste la Regione Sardegna, che dal 26 al 30 ottobre in un grande spazio all’interno del Lingotto proporrà il meglio della sua produzione regionale, dei suoi territori tanto aspri quanto splendidi.

E quindi negli spettacolari stand S3-4 e R3-4, ornati da un allestimento tipico, saranno 22 i partner che rappresenteranno tutti i territori della Regione. Tra questi l’Assessorato dell’Agricoltura e della Riforma Agro-pastorale della Regione Sardegna, l’ERSAT Sardegna, le Amministrazioni Provinciali, le Camere di Commercio Industria e Artigianato della Sardegna, e i Gruppo di Azione Locale Barbagie Mandrolisai, Logudoro Goceano, Mare Monti, Marmille Sarcidano Arci Grighine, Monte Linas, Montiferru Barigadu Sinis, Ogliastra e la Comunità Montana del Marghine Planaria.

Formaggi da latte crudo, vini da dessert e vini da vitigni autoctoni, oli extra vergini d’oliva, pani cotti in forni a legna, cerimoniali e artistici, paste artigianali e dolci tradizionali sono protagonisti nei 96 mq. dedicati all’esposizione delle eccellenze produttive, espressione della ruralità dei Territori di Sardegna.

Contemporaneamente, nello spazio dedicato alla ristorazione i Ristoratori regionali utilizzeranno le specialità agricole ed agroalimentari, presentate nello spazio espositivo, per elaborare preziosi menù che fonderanno le molteplici culture gastronomiche dei Territori di Sardegna (stand N53 di 122 mq.),

Un calendario ricco di eventi animerà lo spazio ristorazione per tutta la settimana del Salone. Appuntamenti a tema sull’arte gastronomica e la cucina dei diversi territori della Sardegna, degustazioni guidate curate da tecnici esperti su specifici prodotti dei territori, presentazione di iniziative promozionali e editoriali incentrate sulle produzioni agroalimentari tipiche.

I territori di Sardegna sostengono la partecipazione alla manifestazione dei 7 Presidi della Sardegna, produzioni di eccellenza protette dall’Associazione Slow Food: Casizolu, Copulettas di Ozieri, Fiore Sardo dei pastori, Pecorino di Osilo, Pompia, Razza Sardo Modicana, Zafferano di San Gavino Monreale. Ed ovviamente sarà possibile acquistare le migliori prelibatezze nelle bancarelle di esposizione e vendita negli stands da S13 a S16 da S20 a S22.

I TERRITORI DI SARDEGNA – stand S3-S4-R3-R4 Padiglione 3

  • Giovedì 26 ottobre

    12.00 – 15.00: ristorazione

    16.00 – 17.30: degustazione guidata di Pani tradizionali e oli extravergini a cura di G.Piras – P.Arca

    18.00 – 19.30: percorsi del gusto dell’Ogliastra

    19.00 – 23.00: ristorazione “Ogliastra”

  • Venerdì 27 ottobre

    11.00 – 12.00: percorsi del gusto del Sulcis Igesiente

    12.00 – 15.00: ristorazione “Cagliaritano”

    15.30 – 16.15: degustazione guidata di Vini da dessert a cura di A.Casu

    17.00 – 17.45: dDegustazione guidata di formaggi vaccini a cura di M.Venusti

    18.00 – 19.00: abbinamenti di vini e formaggi ovini in degustazione guidata a cura di A.Casu – Mvenusti

    19.00 – 23.00: ristorazione “Sardegna del Nord ovest”

  • Sabato 28 ottobre

    11.00 – 12.00: percorsi del gusto della Gallura

    12.00 – 15.00: ristorazione “Oristanese”

    15.30 – 17.45: percorsi del gusto del GAL Marmille

    18.00 – 19.00: abbinamenti di formaggi caprini e vini in degustazione guidata a cura di M.Venuti –A.Casu

    19.00 – 23.00: ristorazione “Nuorese”

  • Domenica 29 ottobre

    11.00 – 12.00: degustazione guidata di salumi a cura di A-Salis

    12.00 – 15.00: ristorazione

    17.00 – 18.15: degustazione guidata di mieli monoflorali a cura di M.Pusceddu

    19.00 – 23.00: ristorazione

  • Lunedì 30 ottobre

    12.00 – 15.00: ristorazione “Medio Campidano”

    di Claris