S. Francisco e Chicago, che ritorni!

novembre 21, 2001 in Sport da Federico Danesi

La stagione calda della Nfl sta per cominciare. A sette giornate dalla fine della regular season sono ancora molte le squadre che sperano in un posto ai playoff e poche quelle certe di partecipare. Tra queste ultime, salvo clamorosi ribaltoni, i St. Louis Rams, che viaggiano con un bilancio di 8-1 dopo la vittoria sul campo dei Patriots, grazie alla solita prestazione mostre di Kurt Warner che ha chiuso con 30 su 42 nei passaggi per 401 yards complessive. Unica nota stonata della giornata i molti infortuni che hanno colpito i Rams.

Continua la stagione magica di due ex grandi, Chicago e San Francio. I Bears hanno collezionato la settima vittoria stagionale per giunta contro una rivale diretta come Tampa Bay che ha fallito il field goal del pari allo scadere con Grammatica e ora vede allontanarsi i playoff. E’ stato proprio un calcio da 26 yards di Josè Cortez nei tempi supplementari, invece, a regalare la vittoria ai 49’ers sul campo di Carolina. E pensare che a meno di due minuti dalla fine San Francisco era sotto 22-14.

La squadra del momento è però Washington. L’inizio di stagione per la banda di Marty Schottenheimer era stata drammatica: cinque sconfitte in altrettante gare. Poi l’inversione di tendenza e quattro vittorie consecutive, l’ultima delle quali su un campo difficilissimo come quello di Denver. Giornata da dimenticare, invece, per i Dolphins, travolti in casa e lasciati a 0 dai Jets che hanno giocato una partita praticamente perfetta in difesa. Con questa vittoria i biancoverdi sono passati in testa alla Afc.

Negli altri incontri da segnalare le vittorie di Atlanta sul campo di Green Bay, grazie anche ad un intercetto su Favre nell’ultimo drive, di Oakland su San Diego, ormai lontana parente della squadra che aveva entusiasmato ad inizio stagione, con una prestazione maiuscola dell’eterno Jerry Rice (3 td e 131 yards complessive con otto ricezioni), e dei sempre più positivi Cleveland Browns sul campo di Baltimore, squadra troppo incostante per poter pensare di difendere il titolo.

Non è bastato ai Bills festeggiare nell’intervallo Jim Kelly, qb titolare per 16 anni e quattro volte al Superbowl (tutti persi). La sua maglia numero 12 è stata ritirata, prima volta nella storia della franchigia, ma i Bills hanno incassato la quinta sconfitta casalinga stagionale, questa volta ad opera dei Seahawks.

Risultati 10ª giornata

Buffalo-Seattle 20-23

Dallas-Philadelphia 3-36

Miami-NY Jets 0-24

Carolina-San Francisco 22-25 (o.t.)

Pittsburgh-Jacksonville 20-7

Denver-Washington 10-17

Tampa Bay-Chicago 24-27

Cincinnati-Tennessee 7-20

Green Bay-Atlanta 20-23

New Orleans-Indianapolis 34-20

Baltimore-Cleveland 17-27

Oakland-San Diego 34-24

Arizona-Detroit 45-38

New England-St.Louis 17-24

Minnesota-NY Giants 28-16

di Federico Danesi