Roma illuminata dalla Fiamma Olimpica

dicembre 7, 2005 in Sport da Redazione

Rappresentanti delle istituzioni e celebrità. Personaggi dello spettacolo e campioni dello sport. Concerti in piazza e coinvolgimento popolare. È una grande festa italiana quella che Roma ha preparato per le prime due giornate del Viaggio della Fiamma Olimpica di Torino 2006. Due giornate ricche di momenti suggestivi, concluse da festeggiamenti spettacolari.

Dopo l’arrivo della Fiamma domani mattina, all’aeroporto di Ciampino, la staffetta verrà portata al Quirinale, dove partirà il giorno seguente: giovedì 8 dicembre, il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi consegnerà la torcia al primo tedoforo, il campione olimpico Stefano Baldini.

A celebrare questo momento ci saranno anche il presidente del CIO, Jacques Rogge, il presidente della Commissione di Coordinamento per Torino 2006 Jean-Claude Killy, il direttore esecutivo dei Giochi Olimpici Gilbert Felli, il presidente del CONI Giovanni Petrucci e il vicepresidente Raffaele Pagnozzi. Il Viaggio della Fiamma proseguirà per tutta la città, collezionando momenti di alto valore simbolico, tra i quali la benedizione papale in piazza San Pietro.

Due grandi eventi chiuderanno le due giornate romane: l’8 dicembre in piazza del Campidoglio il sindaco Veltroni, con campioni del presente e del passato, come lo stesso Stefano Baldini, Jury Chechi, Livio Berruti e Celina Seghi, saluteranno l’arrivo della Fiamma Olimpica in piazza del Campidoglio, dove Elisa Santoni, ultimo tedoforo della giornata, accenderà il Braciere Olimpico, che ritornerà ad ardere in Italia 46 anni dopo i Giochi di Roma ’60, esattamente nello stesso identico punto dove fu acceso allora.

«Il Viaggio della Fiamma Olimpica – ha dichiarato il presidente del TOROC Valentino Castellani – rappresenta un’occasione straordinaria per l’Italia, che Roma ha raccolto con entusiasmo riservando un’accoglienza spettacolare. A quarantasei anni dai Giochi del 1960, il nostro Paese è chiamato di nuovo a dare il meglio di sé, per dimostrare al mondo la propria capacità organizzativa e la propria passione per lo sport. Torino 2006 è un progetto che appartiene all’Italia, tutta. E la partenza del Viaggio della Fiamma Olimpica dal Quirinale, con la successiva benedizione di Benedetto XVI, testimoniano l’universalità e l’attualità del messaggio di Pace e Lealtà alla base di questo evento».

Venerdì 9, l’arrivo della staffetta allo Stadio dei Marmi avrà un altro momento simbolico: la torcia verrà portata nello stadio da Paolo Di Canio e Francesco Totti.

Un gesto emblematico, che incarna meglio di ogni altro lo Spirito Olimpico e sarà uno dei momenti più emozionanti della grande festa dello sport, dello spettacolo e della musica, durante la quale sono previste performance musicali (Le Vibrazioni, Simone Cristicchi, gli Zero Assoluto e Dolcenera) ed esibizioni sportive di pattinaggio artistico su ghiaccio.

Tanti personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo come Nino Benvenuti, Claudio Baglioni, Claudio Amendola, Luca Giurato, Milly Carlucci, Fabrizio Frizzi, Susanna Tamaro e l’astronauta Roberto Vittori correranno tra i 366 tedofori coinvolti nella due giorni di staffetta.

di Redazione