Questi nostri amori

settembre 8, 2004 in Libri da Redazione

Titolo: Questi nostri amori
Autore: Fabrizio Rondolini
Casa editrice: Mondadori
Prezzo: € 7.80
Pagine: 185

Questi nostri amoriI racconti di Fabrizio Rondolino si risolvono in qualche cartella, sono brevi e lievi anche quando parlano di ferite e fratture sentimentali non rimarginabili.

Pregni di verità, si muovono silenziosi sotto gli occhi del lettore, affollati da personaggi che per sbaglio si incontrano, distrattamente vivono, iniziano o sciolgono legami d’amore. Se l’età lo consentisse, sarebbe bello riportare su un diario di scuola le frasi ed i dialoghi più significativi di cui sono costellate quasi tutte le pagine del volume.

In mezzo a centinaia di autori dal dubbio talento e dalle copertine accattivanti, Rondolino si muove quasi in sordina, portatore di un talento vero ed un’abilità incantatrice di linguaggio. Impossibile, in questo senso, evitare il paragone con Carver di cui ritroviamo la sintesi ma non necessariamente l’ermetismo. Potrebbero essere buoni soggetti per film da sviluppare, punti di inizio per storie che potrebbero evolversi in una miriade di finali diversi.

Senza dubbio Rondolino è un attento lettore modernista, movimento letterario di cui non ha abbracciato le arzigogolate sperimentazioni pur mantenendo chiaro il concetto di epifania: i suoi personaggi sono in balia di rivelazioni improvvise, attimi di consapevolezza rivelatori che li portano a bruschi e repentini cambiamenti di rotta. Sembrano figure evanescenti e fragili, in realtà sono capaci di gesti estremi e coraggiosi inaspettati. Gli amori reali e quelli virtuali differiscono poco, tanto sono impregnati di purezza nell’accezione più alta del termine nella quale l’amore si manifesta nella sua sconcertante verità proprio perché privo di vizi esterni.

Questi nostri amori per citare il titolo, sono come dovrebbe essere questo sentimento troppo spesso barattato con abitudine, sicurezza e amicizia: totalizzanti, febbrili, passionali ed autentici.

di Emanuela Borgatta