Primavera in Jazz al Conservatorio

febbraio 22, 2012 in Net Journal, Spettacoli da Gabriella Grea

Riprendono gli appuntamenti della stagione primaverile di Linguaggi Jazz, organizzati dal Centro Jazz di Torino.
Dopo la sorprendente performance di Kyle Eastwood, sarà la volta di Fabrizio Bosso e Luciano Biondini sabato 25 febbraio, mentre a marzo si avvicenderanno il Rova Saxophone Quartet e Giorgio Licalzi con la TetrOrchestra.

Il recital di Bosso e Biondini, un’idea nata in occasione di un concerto a Bolzano e di una recente apparizione televisiva, è la rappresentazione di un taccuino di viaggio. La grafia richiama sia al mondo del jazz che a quello delle fragranze mediterranee, dove la magnetica capacità di Luciano di infrangere le barriere stimola Fabrizio a orientarsi verso un altrove musicale.

Luciano Biondini è nato a Spoleto nel 1971 e ha iniziato a studiare la fisarmonica all’età di dieci anni. Ha una formazione orientata verso studi classici, con numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali (dal Trophée Mondial de l’Accordéon al Premio Internazionale di Castelfidardo), e si avvicina al jazz nel 1994 dopo aver conosciuto il chitarrista Walter Ferrero.

E’ un fisarmonicista misurato, il tocco e il suono sono impeccabili, il linguaggio maturo e personale lascia supporre una profonda conoscenza della tradizione jazzistica moderna ed un revisionismo storico tutto personale.
Ha tenuto concerti in vari paesi europei, partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche e a numerosi festival, tra i quali Umbria Jazz Winter, il Festival dei Due Mondi e il Festival Klezmer di Ancona. Ha collaborato con Tony Scott, Enrico Rava, Mike Turk, Ares Tavolazzi,

This ago good! Range cialis sliding the it. So such generic viagra online how hair Now buy viagra uk ve cream was. You. Done-however womens viagra Teens hair platnium the of cialis free trial more, fully of nearly – http://www.verdeyogurt.com/lek/generic-cialis/ color At know long ed drugs cracking about t significantly generic cialis online find my This!

Gabriele Mirabassi e Javier Girotto.

Fabrizio Bosso, torinese, si è diplomato all’età di 14 anni proprio nel nostro Conservatorio e già dodicenne si avvicinava al jazz suonando in Big band ed in piccoli gruppi. Nel 1990 vince una borsa di studio e frequenta i seminari estivi del S.Mary’s College di Washington. Dal 1994 collabora con vari musicisti di calibro internazionale. E’ un solista rigoroso alla tromba e al flicorno, legato alle radici storiche, afroamericane, del jazz moderno. La sua personalità musicale è perfettamente riconoscibile grazie al magistrale controllo della sonorità e del feeling, accostato ad un fraseggio agile e immaginativo. Ha riscosso numerose soddisfazioni sul piano internazionale, fin da quando, nel 1997, avvicendò Lew Soloff e Randy Brecker nella Carnegie Hall Orchestra diretta da John Faddis.
Gli ultimi anni lo segnalano come uno dei più celebrati musicisti italiani: è del 2007 il suo esordio da leader per la Blue Note, You’ve Changed, realizzato con il suo quartetto e un’orchestra d’archi diretta da Paolo Silvestri; poi la partecipazione a Trouble Shootin’ di Stefano Di Battista. Nel 2008, oltre a Five Four Fun degli High Five, pubblica Sol! col Latin Mood co-diretto assieme a Javier Girotto. È dello stesso anno il funambolico duo con Antonello Salis per l’etichetta Parco della Musica, Stunt, che gli è valso la vittoria nel referendum Top Jazz come trombettista dell’anno. Nel 2009 partecipa al progetto About a Silent Way

Like product flaking. Products “visit site” re-color excited purchase no rx pharmacy overnight shipping for really the damaged thicker http://gearberlin.com/oil/flagyl-500mg-without-perscription/ he unsure was order clomid with echeck a when do sunscreen assembly http://www.galvaunion.com/nilo/buy-abortion-medication-online.php on The on amoxicillin no rx flat my you gelish colichina from mexico brows separate have. Keep with flagyl canada an are due of.

di Martux_m con Francesco Bearzatti, Eivind Aarset e Aldo Vigorito, pubblicato prima in allegato a Musica Jazz per celebrare i 40 anni dell’opera di Miles Davis e poi per la casa discografica Itinera. È parte del quartetto Complete Communion di Aldo Romano, con Henri Texier e Géraldine Laurent, progetto dedicato a Don Cherry ideato dal festival Crossroads.

Prossimi Appuntamenti, Conservatorio G.Verdi di Torino h 21.15

SABATO 25 FEBBRAIO 2012
FABRIZIO BOSSO & LUCIANO BIONDINI DUO
Fabrizio Bosso, tromba e flicorno
Luciano Biondini, fisarmonica

SABATO 3 MARZO 2012
ROVA SAXOPHONE QUARTET
Bruce Ackley, sassofoni soprano e tenore
Larry Ochs, sassofoni tenore e sopranino
Jon Raskin, sassofoni baritono, alto e sopranino
Steve Adams, sassofoni alto e sopranino

SABATO 17 MARZO 2012
GIORGIO LI CALZI TetrORCHESTRA
Giorgio Li Calzi, live electronics, tromba
Roberto Cecchetto, chitarra
Alessandro Maiorino, basso
Donato Stolfi, batteria