POLENTA PASSIONE

dicembre 7, 2005 in Enogastronomia da Cinzia Modena

Sabato 10 e domenica 11 dicembre in frazione Cappella Nuova di Cavour è in programma l’ultimo appuntamento con la rassegna “Terre della Memoria”, dedicata alle antiche

varietà di mais piemontesi e patrocinata dalla Provincia di Torino. polenta Brughel

“Terre della Memoria” scaturisce da un progetto di recupero e valorizzazione portato avanti dall’Associazione “Antichi Mais Piemontesi”, che raggruppa gli agricoltori e i trasformatori locali che coltivano o utilizzano le varietà Pignoletto giallo e rosso, Ottofile giallo, rosso e bianco, Ostenga e Nostrano dell’Isola. Si tratta delle varietà che la Provincia ha inserito da tempo nel suo “Paniere dei prodotti tipici”, fornitore ufficiale delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006.

  • L’inaugurazione della manifestazione “Polenta Passione” è in programma sabato 10 alle ore 10. Dopo il taglio del nastro da parte del Sindaco di Cavour, Silvio Fenoglio, i visitatori potranno aggirarsi tra i banchi del mercatino natalizio dei prodotti tipici del Paniere della Provincia di Torino. Il mercatino sarà aperto anche nella giornata di domenica 11 e saranno presenti anche alcuni produttori locali e quelli dei Comuni di Cervere (per il porro), Orbassano (sedano rosso), Martiniana Po (piccoli frutti). A seguire si apriranno i lavori del convegno dedicato ai “Luoghi degli antichi mais”, durante il quale esperti e coltivatori confronteranno le loro esperienze nella coltivazione degli antichi mais piemontesi sul territorio regionale. Tra i relatori il dottor Giuseppe Zeppa, ricercatore dell’Università di Torino, che tratterà il tema dell’analisi sensoriale, presentando una degustazione

    in anteprima dei mais prodotti nel 2005.

  • Nel pomeriggio di sabato 10 è in programma un momento all’insegna del “Come eravamo”, con la presentazione di antichi mestieri. Il pomeriggio domenicale sarà animato dai cantastorie e dal gruppo popolare “Quelli dell’isola di Vigone e Virle”, che rievocherà la sfogliatura e sgranatura degli antichi mais. In una manifestazione come “Polenta Passione” non possono certo mancare le degustazioni (ovviamente, visto il clima, in un padiglione riscaldato), con la possibilità di abbinare la polenta con il merluzzo, il latte, i formaggi (polenta concia), la bagna caoda, la

    Mustardela della Val Pellice e il cappone. Uno spettacolo musicale ed uno di teatro dialettale completano il programma della manifestazione.

  • Il programma completopiatto di polenta

    Sabato 10 Dicembre 2005

    ORE 10,00:

    Inaugurazione dell’evento con taglio del nastro da parte del Signor Sindaco di Cavour dr. Silvio Fenoglio. Apertura mercatino natalizio dei prodotti tipici del Paniere della Provincia di Torino, affiancati da alcuni produttori locali, saranno inoltre presenti i Comuni di Cervere per il porro, Orbassano per il sedano rosso, Martiniana Po per i piccoli frutti.

    ORE 10,30:

    INAUGURAZIONE UFFICIALE DELLA SECONDA EDIZIONE “POLENTA PASSIONE” a chiusura degli itinerari delle feste delle polente, CONVEGNO “I luoghi degli antichi mais”: partecipano spiegando le esperienze di coltivazione degli antichi mais sul territorio regionale: Giovanni Sabola – Presidente Ass. Pignoletto Rosso, Giuseppe Buscaglia – produttore di farine Ottofile e Presidente Ass. “ Il Paniere” di Casale Monfererrato, Claudio Baldi – agronomo per il Nostrano dell’Isola del Comune di Andrate, Mauro Toselli – Presidente Ass. Antichi Mais Piemontesi; dr. Massimo Pinna – direttore CRAB con un’intervento sui “Seeds Savers” o agricoltori custodi, novità assoluta; dr. Giuseppe Zeppa – Di.Va. P.R.A. Settore Industrie Agrarie Università di Torino- relativamente all’analisi sensoriale dei mais da polenta con la presentazione in anteprima dei risultati degli anni passati e la degustazione dei mais prodotti nell’ annata 2005. Moderatore: Attilio dr. Scotti giornalista “ enogastronomade”.

    ORE 11,00:

    Apertura degustazione della polenta, che quest’anno prevedrà 5 buoni degustazione al prezzo di 10 €, per entrambi i giorni si potranno degustare: polenta e merluzzo – polenta cuncia – polenta e latte – polenta e bagna caoda – polenta e mustardela – cappone d’le cursaje – dolce di Natale – frutta., bevande escluse. La degustazione potrà essere consumata in entrambe le giornate all’interno di un padiglione riscaldato.

    ORE 14,00:

    Nel pomeriggio “I travaj e le macchine n’avolta”, siparietti con la presentazione di antichi mestieri.

    ORE 18,00:

    orchestra spettacolo “Gli Smeraldi”, durante la serata si svolgeranno inoltre, esibizioni di balli latino americani con il coinvolgimento del pubblico. Ingresso € 5, ma per chi acquisterà il kit degustazione a € 10, oltre a poter mangiare all’interno di un capannone riscaldato, avrà lo spettacolo incluso.

    ORE 20,00:

    Chiusura mercatino.

    Domenica 11 Dicembre 2005

    ORE 10,00:

    Apertura mercatino dei prodotti tipici del Paniere della Provincia di Torino, affiancati da alcuni produttori locali, saranno inoltre presenti i Comuni di Cervere per i porri, Orbassano per il sedano rosso, Martiniana Po per i piccoli frutti.

    ORE 11,00:

    Apertura degustazione della polenta, che quest’anno prevedrà 5 buoni degustazione al prezzo di 10 €, per entrambi i giorni si potranno degustare: polenta e merluzzo – polenta cuncia – polenta e latte – polenta e bagna caoda – polenta e mustardela – cappone d’le cursaje – dolce di Natale – frutta., bevande escluse. La degustazione potrà essere consumata in entrambe le giornate all’interno di un padiglione riscaldato.

    ORE 14,00:

    Durante il pomeriggio animeranno la giornata “I cantastorie” con i loro racconti musicali. Ci sarà inoltre la rappresentanza del gruppo popolare “Quelli dell’isola di Vigone e Virle” che eseguiranno la sfogliatura e sgranatura degli antichi mais. Preparazione delle caldarroste di Morello.

    ORE 20,00:

    Chiusura mercatino.

    ORE 20,30:

    spettacolo teatrale in dialetto piemontese (eseguito da il “Gruppo Animazione Teatrale Piccolo Varietà” di Pinerolo), dal titolo “Prest, ch’as fà tard” – due atti comici di Luigi Oddoero. Ingresso € 5, ma per chi acquisterà il kit degustazione a € 10, oltre a poter mangiare all’interno di un capannone riscaldato, avrà lo spettacolo incluso.

    Per uòteriori informazioni:

    http://www.cappellanuova.it

    di Cinzia Modena