Pokerissimo Juve

settembre 3, 2003 in Sport da Giovanni Rolle

Primi tre punti per la Juventus nel campionato 2003-04. A fare le spese del largo successo dei campioni d’Italia è stato l’Empoli del nuovo tecnico Daniele Baldini.

Juve tentennante nella prima frazione e scatenata nella ripresa, dove la formazione di Marcello Lippi è apparsa più equilibrata in seguito all’ingresso di Camoranesi al posto di Miccoli, schierato dal primo minuto come gli altri nuovi acquisti bianconeri Appiah e Legrottaglie.

Il primo spunto della partita è stato dei toscani, che al 2’ hanno provato a colpire con Rocchi, il quale ha trovato però sulla sua strada un Buffon ben piazzato. La replica dei bianconeri non si è fatta però attendere, ed al 5’ toccava a Miccoli spedire la palla di poco alta sopra la traversa. La svolta della partita è al quarto d’ora, con la rete sfiorata dai toscani con Buscé, subito castigati dal repentino capovolgimento di fronte dei campioni d’Italia: Zambrotta fugge sulla sinistra e crossa al centro per la perentoria incornata di Del Piero che trafigge Bucci.

La squadra di Baldini non si perde però d’animo e nel finale di tempo i toscani sfiorano in tre occasioni il pareggio, prima con un contropiede di Di Natale, sventato da una prodezza di Buffon, quindi con lo stesso attaccante, che virgola la conclusione sul lancio lungo di Grella; infine con una pericolosa incornata di Buscè sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Prima dell’inervallo l’Empoli costruisce un’altra occasione da gol, ancora con Di Natale e nuovamente sventata dal portiere bianconero. Sul fronte bianconero, con Davids in tribuna, Nedved appare meno incisivo del solito: su una delle rare percussioni del ceco tocca a Bucci superarsi sulla conclusione ravvicinata di Trezeguet.

Il secondo tempo si trasforma però in un calvario per il portiere empolese, che oltre a dover subire gli sfottò della curva bianconera per via del suo passato torinista, si vede costretto a recuperare per altre quattro volte la sfera dal fondo del sacco. Al 51’ Pellegrino concede un dubbio calcio di punizione dalla lunetta alla Juventus: praticamente un calcio di rigore per Del Piero, che non fallisce la conclusione, infilando la palla nell’angolino basso alla sinistra di Bucci. La retroguardia empolese è nuovamente sorpresa al 60’ e tocca a Trezeguet inserire il proprio nome nel tabellino dei marcatori. Il francese imita Del Piero con una doppietta al 73’, mentre il 5-0 è siglato dal dischetto da Di Vaio, subentrato al 67’ allo stesso Del Piero. A rendere un po’ meno amara la domenica dell’Empoli arriva il punto della bandiera, messo a segno da Di Natale all’87’.

JUVENTUS – EMPOLI – 5-1

  • Reti: 15’ e 51’ Del Piero (J), 60’ e 73’ Trezeguet (J), 85’ rig. Di Vaio (J), 87’ Di Natale (E).

  • Juventus: Buffon, Thuram, Legrottaglie, Montero, Zambrotta, Tacchinardi, Appiah, Miccoli (46’ Camoranesi), Nedved (80’ Maresca), Del Piero (67’ Di Vaio), Trezeguet. All. Lippi.

  • Empoli: Bucci, Belleri, Cribari, Lucchini, Cupi (73’ Agostini), Grella, Giampieretti, Buscé, Tavano (65’ Ficini), Di Natale, Rocchi.

  • Arbitro: Pellegrino.

  • Spettatori: 3.956 paganti per un incasso di 96.375,00 euro; abbonati 27.006.

    di Giovanni Rolle