Poetiche della Natura

aprile 24, 2009 in Arte da Redazione

Ramasso1Sarà aperta al pubblico, da venerdì 24 aprile e fino a domenica 31 maggio, presso il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, la mostra di Marco Ramasso “Poetiche della natura”.

Natura e poesia. Questi i due poli attorno ai quali ruota la pittura di Marco Ramasso.

Definito di volta in volta “realista”, “iper-realista”, “fotografico”, il segno dell’artista torinese è semplicemente “poetico”: perché la precisione di dettagli (nelle forme, nei colori, nei contesti) con cui restituisce i soggetti – animali rari ed esotici, perlopiù, osservati “dal vero” nei loro habitat vergini e originali – non diventa soltanto semplice riproduzione tecnica, o gratuita dimostrazione di virtuosismo grafico, quanto piuttosto gioco di luci e prospettive, di movimenti possibili e di immobilità pulsanti, di rumori sospesi e silenzi improvvisi, gravidi di senso e di attese.

È, la natura dipinta di Ramasso, non semplicemente riproduzione, ma suggestione del reale, che permette a chi guarda di immaginare la vita non soltanto per quella che è, ma per tutto ciò che essa, mostrandosi, evoca e nasconde.

E che i 50 quadri di questa mostra – curata da Paolo Levi – non tarderanno a rivelare anche ai più distratti osservatori.

Tra le molteplici attività di cui si occupa, Marco Ramasso, dal 1997, collabora con la Giorgio Mondadori e con la rivista “Airone”, per la quale realizza alcune copertine. Viaggia lungamente in Italia, Europa, Africa, Asia e Americhe, dove raccoglie innumerevoli spunti per i suoi lavori.

Dal 2000 collabora con il mensile “Piemonte Parchi”.

“Poetiche della natura”

Dal 24 aprile al 31 maggio.

Museo di Scienze Naturali, Via Giolitti 36 – Torino.

di Redazione