Per “Slow Food” 187 cuochi italiani a Bra

settembre 17, 2009 in Enogastronomia da Pierluigi Capra

Venerdì 18 settembre alle ore 19 a Bra, nell’ambito della manifestazione “Cheese” (Rassegna europea del formaggio di qualità) che si svolge dal 18 al 21 settembre, ci sarà la presentazione dell’Alleanza cuochi italiani e Presìdi Slow Food presso il Caffè Letterario in via della Mendicità Istruita 45.

A sostenere la biodiversità ed i produttori di qualità aderiscono ben 187 tra ristoranti e osterie.

Si tratta di un nuovo progetto, di un’alleanza tra i Presìdi della Penisola e i cuochi italiani che si impegnano a dare spazio ai prodotti tutelati da Slow Food nel loro menu. I prodotti dovranno essere almeno tre, contrassegnati con l’apposito logo, con particolare preferenza per quelli della propria regione.

Sarà l’occasione per conoscere la lista dei cuochi e dei locali che, su tutto il territorio italiano, aderiscono all’iniziativa.

L’obiettivo dell’alleanza è raccontare a un pubblico, il più ampio possibile, i Presìdi e creare curiosità e interesse intorno alle iniziative di tutela della biodiversità. Per

proteggere prodotti a rischio di estinzione, reale o potenziale che però fanno parte della memoria e dell’identità di una comunità.

Si tratta sempre di prodotti legati al territorio, realizzati in quantità limitata secondo pratiche artigianali, di elevata qualità organolettica e validi anche in senso ambientale e sociale.

Il ruolo di cuochi, ristoratori, osti, è, con evidenza, fondamentale per la salvaguardia della biodiversità agroalimentare. Sono loro, infatti, gli ambasciatori più preziosi nel divulgare questi tipi di attività legate a Slow Food.

Ogni ristorante aderente si impegna ad organizzare una “Cena dell’Alleanza” il 15 ottobre 2009 e proporre vini di qualità, realizzati da produttori che condividono il progetto Slow Food.

Una parte del ricavato di queste cene sarà devoluto al progetto stesso.

Per maggiori informazioni sul progetto dell’Alleanza tra i cuochi e i Presìdi Slow Food: www.presidislowfood.it

di Pierluigi Capra