Pensando, guardando…

novembre 7, 2003 in Fotografia da Redazione

Foto acquaL’Istituto Europeo di Design di Torino, Marco Polo e Visentin spazio doccia insieme per celebrare l'”acqua”: a conclusione dell’anno mondiale dell’acqua, propongono “Pensando, guardando… fotografando l’acqua”, una mostra fotografica, ma anche un libro, una performance musicale dedicati a questo comune, prezioso elemento.

Il nuovo spazio espositivo di via Sant’Agostino 28, ospiterà dal 9 novembre al 4 dicembre 2003 (tutti i giorni con orario 15.30-23) la mostra “Fotografando l’acqua”: oltre 40 immagini frutto del progetto di tesi, realizzato in collaborazione con la Visentin, da sei studenti del corso triennale di Fotografia dello IED di Torino (a.a. 2001-2002), oggi giovani artisti emergenti.

Una galleria fotografica che ha come protagonista l’acqua, nelle sue diverse forme, abbinata a diversi elementi: l’acqua e il corpo, l’acqua e il tempo, l’acqua e il cromo, l’acqua e la natura, l’acqua e il relax, l’acqua, un prezioso quanto magico elemento che prende forma e vive attraverso l’obbiettivo di Stefania Cappelli, Giorgio Cravero, Ilaria Ferretti, Maddalena Mazzola, Mario Merendino, Edoardo Piva.

Foto acquaLa mostra-evento sarà inaugurata sabato 8 novembre, ore 18.30 presso

Marco Polo, via Sant’Agostino 28 Torino, durante una serata all’insegna della creatività, dell’arte, della musica: a partire dalle ore 18.30 la presentazione del libro “Fotografando l’acqua”, raccolta dell’omonimo progetto in mostra, importante esperienza editoriale per lo IED di Torino. Saranno presenti gli autori delle immagini, per raccontare il loro modo di “vedere” l’acqua.

A seguire, apertura della mostra all’interno di una suggestiva atmosfera “acquatica”, resa ancor più reale dall’esibizione di Samuel Cereghini e Simone Mauri, artisti che vantano una collaborazione musicale decennale.

Impegnati in singolari performance musicali, entrambi hanno spesso lavorato come musicisti anche in situazioni non specificamente concertistiche quali il teatro, la danza, il commento ad immagini o, come in questo caso, progetti grafico-artistici e di design.

In questo caso l’acqua, elemento fondamentale, propone diverse possibilità di interplay che i due musicisti coglieranno e svilupperanno combinandole con le sonorità che caratterizzano le loro esibizioni. Così…Clarinetto, Basso e Percussioni “invaderanno” l’atmosfera e daranno forza alle immagini dei giovani artisti, enfatizzando sensazioni, atmosfere, stimoli derivanti dalle diverse immagini dell’acqua. Suoni più convenzionali si mischieranno con le infinite possibilità che l’acqua propone, lasciando alla mente di ognuno la possibilità di vagare in infiniti mondi.

Per ulteriori informazioni : ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN, Silvia Bassignana – Tel. 011/8125668, Fax 011/835720, e-mail: [email protected]

di Paolo Bologna